Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Intollerabile xenofobia a Trapani

Qualcuno nel capoluogo trapanese vorrebbe dei bus per soli immigrati

24 ottobre 2008

Un episodio di "intollerabile xenofobia" a Trapani è stato denunciato dall'eurodeputato di Rifondazione Comunista, Giusto Catania, che ha chiesto l'intervento della Commissione Europea.
A Trapani, in località Salinagrande c'è un centro per richiedenti asilo e la zona è collegata al capoluogo di provincia dalla linea 31 dell'autobus. L'Atm, la società che gestisce i mezzi di trasporto, ha vietato l'accesso alle persone di colore e c'è chi vuole istituire bus riservati ai migranti e presidiati a bordo da carabinieri e poliziotti.

"Tutto ciò sarebbe avvenuto - ha spiega l'eurodeputato - a causa di lamentele, mai sfociate in denunce, per la presenza a bordo di immigrati ubriachi. Per risolvere il problema l'Atm ha deciso di revocare ai migranti il diritto a salire senza l'acquisto del biglietto. L'ipotesi, contestata da molti, poiché i richiedenti asilo, che spesso non hanno neanche indumenti per coprirsi, hanno difficilmente la possibilità di acquistare i biglietti, è stata ritirata. Fallito questo tentativo - scrive l'esponente del Prc nell'interrogazione parlamentare - l'azienda ha pensato di lasciare all'autista la decisione su chi può salire o meno sull'autobus a seconda del colore della pelle o dello sguardo molesto".

"Il Comune di Trapani non sembra essersi mosso in alcun modo - ha concluso Giusto Catania - ma da più parti arrivano proposte agghiaccianti e degne della peggiore segregazione razziale: oltre a vietare l'ingresso a chi viene riconosciuto in stato di ubriachezza dall'autista c'è chi vorrebbe istituire servizi bus straordinari riservati ai soli migranti, presidiati da forze armate".
L'europarlamentare del Prc, quindi, chiede alla Commissione se non si stia configurando "un 'caso italiano' per la gravità di ripetute pratiche palesemente xenofobe" e se non ritenga opportuno "intervenire con urgenza e a tutti i livelli per evitare tali violazioni dei diritti fondamentali".

[Informazioni tratte da RaiNews24.it, Quotidianonet.ilsole24ore.com]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

24 ottobre 2008
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE