Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

L'aeroporto di Birgi riapre... un poco

Accordo Aeronautica militare-Enac: parziale riapertura dell'aeroporto di Trapani al traffico civile. Autorizzati 18 voli civili al giorno

30 marzo 2011

E' scattata questa mattina la parziale riapertura dell'aeroporto di Trapani al traffico civile. A comunicarlo è stato l'Enac (Ente nazionale aviazione civile) dopo l'incontro di ieri pomeriggio presso lo Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare. "L'Aeronautica Militare - si legge nella nota -, sulla base dell'esperienza maturata nella prima fase di rischieramento degli assetti militari, dello stabilizzarsi delle operazioni e delle conseguenti esigenze logistiche ai contingenti rischierati nonchè a seguito della riorganizzazione della catena di Comando e Controllo in ambito Nato, ha valutato possibile contemperare interessi militari e civili tramite una parziale progressiva riapertura dell'aeroporto al traffico aereo civile a partire dalle ore 07:30 di domani mattina" (stamane, ndr).
Saranno inizialmente operati fino a un massimo di 18 voli in arrivo e 18 voli in partenza, garantendo anche la salvaguardia di alcune tratte di continuità territoriale che collegano Trapani e Pantelleria. Lo scalo contava, prima della chiusura a causa delle operazioni libiche, 78 tratte giornaliere, gran parte delle quali operate dalla compagnia aerea low cost Ryanair.

"È un primo passo - ha commentato il presidente della Provincia di Trapani, Mimmo Turano - per la piena operatività dello scalo che speriamo avvenga in tempi brevissimi. Il nostro impegno comincia ad essere premiato ma non ci fermiamo a questo risultato. Continueremo la battaglia per il riscatto del nostro territorio e per avere risposte certe da parte del Governo nazionale sulle sorti della nostra economia, già gravemente danneggiata da questa chiusura sconsiderata".
Riguardo alcune indiscrezioni che circolano sul possibile abbandono dello scalo da parte di Ryanair, il presidente Turano ha usato toni rassicuranti. "La compagnia aerea - ha detto - non lascerà Birgi e accetterà questa situazione temporanea in attesa che tutto ritorni alla normalità".

Quella di ieri nel Trapanese è stata una giornata convulsa. In mattinata è partita la marcia da Marsala a Trapani, lungo la strada delle Saline, per chiedere la riapertura immediata dell'aeroporto civile "Vincenzo Florio" (LEGGI). Il presidente Turano ha annunciato che intende "realizzare e diffondere uno spot pubblicitario che dica chiaramente che la provincia di Trapani non è in guerra e che non si corre alcun rischio a visitare il nostro territorio". [Lasiciliaweb.it]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

30 marzo 2011
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia