Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

L'Agata di Modigliani

Svelato il "Ritratto di Agatae" disegnato dal pittore livornese nel 1919

07 dicembre 2010

L'inedito "Ritratto di Agatae" di Amedeo Modigliani, il disegno mai pubblicato sinora che raffigura la santa patrona della città di Catania, è stato svelato ieri nel municipio di Catania, nel corso della conferenza stampa di presentazione di "Modigliani, ritratti dell'anima", la mostra in programma al Castello Ursino di Catania dall'11 dicembre all'11 febbraio 2011.
Un evento senza precedenti per la città etnea che, grazie alla presenza di quest'opera - definita come una fra le poche immagini del cristianesimo rivisitato, periodo brevissimo nella produzione di Modigliani dedicato all'iconologia della santità - lega per sempre la sua storia a quella dell'artista toscano.
La mostra è organizzata dal Modigliani Institut Archives Légales - Paris-Rome, in collaborazione con il Comune di Catania e la Galleria Side A del collezionista Giovanni Gibiino, coordinatore in Sicilia delle opere dell'artista livornese.

"In genere non mi emoziono - dice il sindaco Raffaele Stancanelli - ma davanti a questa icona sconosciuta della nostra Agata mi sento molto coinvolto e mi farò carico di parlare con il proprietario perché penso proprio che Catania sia la sede ideale per esporla per sempre". La "Agata" di Modigliani, però, al momento non è in vendita. Aggiunge l'assessore alla Cultura Marella Ferrera: "Quando me la sono trovata fra le mani, a fine estate, l'ho interpretato come un dono, un segno del destino: eravamo in un momento di grande crisi organizzativa, bisognava coinvolgere i privati per avere un sostegno economico e scoprire che il proprietario, un gallerista italo-londinese l'avrebbe prestata per la mostra di Catania mi è sembrata un'occasione imperdibile che ha dato a tutti noi una carica di entusiasmo in più".

Il "Ritratto di Agatae" nasce nel 1919, durante gli anni parigini di Modigliani e viene scoperto per caso, da un collezionista di documenti antichi, molti anni dopo l'acquisto di un lotto in una prestigiosa casa d'aste internazionale. Era sul retro di una lettera, a lungo piegata in diverse parti e quindi impossibile da vedersi, scritta da un prelato di Noto (Sr).
E' il prof. Salvo Russo, artista e docente di pittura all'Accademia di Belle Arti e all'Università di Catania, a portare i saluti del presidente degli Archivi Modigliani, Christian Parisot, a Praga per l'inaugurazione di una mostra dedicata al maestro e ad aggiungere altri dettagli sulla storia del disegno e sulla presunta – non è stata mai accertata – presenza di Modigliani a Catania. "Il giornale di famiglia redatto dalla madre – spiega Russo – dice che i fratelli Emanuele e Umberto 'faranno tana a Catania'. Credo sia un'espressione popolare per dire che avrebbero vissuto qualche tempo nella nostra città. Di più non sappiamo ma se provassimo a fare indagini negli archivi di stato e notarili dell'epoca, o nei circuiti delle famiglie ebree (i Modigliani lo erano), forse potremmo saperne di più. Modigliani perse i suoi documenti a Nizza, ma chissà che in questa sua follia non sia capitato a Catania: il disegno di Agatae, con quei dettagli sul gioiello, sembrerebbe farlo pensare".
Ipotesi di cui il commendatore Luigi Maina, cultore delle tradizioni e dei riti agatini, è pienamente convinto. "E' bellissima", ha esclamato non appena si scopre il ritratto e poi in conferenza stampa ha auspicato come il sindaco che resti per sempre a Catania.
Il "Ritratto di Agatae" sarà illustrato ai giornalisti venerdì 10 dicembre da Vittorio Sgarbi e Christian Parisot nel corso di una passeggiata lungo il percorso espositivo in corso di allestimento al Castello Ursino per mano di tecnici e maestranze del Teatro Stabile dirette da Franco Buzzanca. [Lasiciliaweb.it]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

07 dicembre 2010
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE