Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

L'Airbus fuori pista a Palermo: "Non ci fu litigio tra piloti"

La Procura di Palermo commentando le indiscrezioni rese note dalla stampa: "E' prematuro trarre conclusioni"

18 novembre 2010

Ieri, indiscrezioni rese note dalla stampa avevano disegnato una nuova ed inedita ipotesi sulle cause dell'incidente dell'airbus A319 della Wind Jet, in volo da Roma a Palermo lo scorso 24 settembre, e che rischiò di finire in mare durante le fasi di atterraggio al "Falcone-Borsellino" (LEGGI). Ipotesi che contemplano l'errore umano causato da un diverbio tra i piloti dell'aereo (LEGGI).
La Wind Jet non ha voluto commentare le indiscrezioni sull'incidente aereo, ma ha annunciato che rispetto alle "notizie di stampa diffuse" la compagnia aerea "adirà le vie legali".
"Con riferimento alle notizie stampa diffuse oggi relative all'aereo Wind Jet uscito fuori pista a Palermo il 24 settembre 2010 - c'è scritto in una nota diffusa ieri dalla compagnia aerea - la compagnia, per il dovuto rispetto delle indagini in corso, si astiene da qualsivoglia commento. Tali notizie risultano peraltro abbondantemente smentite da quanto affermato dal procuratore aggiunto di Palermo, Maurizio Scalia, che coordina le indagini. Pertanto - conclude il comunicato della Wind Jet - la compagnia comunica che adirà le vie legali a tutela della propria immagine e in relazione alle possibili violazioni della segretezza delle indagini in corso".
E proprio il procuratore aggiunto di Palermo, Maurizio Scalia, che coordina l'indagine sulla vicenda, commentando le indiscrezioni di stampa su un presunto litigio tra i piloti, ha detto: "I consulenti incaricati di esaminare le scatole nere dell'Airbus Wind Jet uscito fuori pista a Palermo il 24 settembre, non hanno ancora depositato la loro relazione ed è, quindi, assolutamente prematuro trarre conclusioni sulle cause dell'incidente dalle conversazioni, tra il pilota e il copilota finora ascoltate". "Parlare di lite - ha aggiunto il magistrato - è una esagerazione". Secondo quanto appreso, infatti, il pilota e il copilota avrebbero avuto una semplice discussione. "Peraltro - ha proseguito Scalia - la cosa sarebbe avvenuta quando il velivolo non era ancora in fase di atterraggio e si trovava ad alta quota, circostanza che farebbe escludere un nesso tra l'evento e l'uscita di pista del velivolo". [Informazioni tratte da Ansa, La Siciliaweb.it]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

18 novembre 2010
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE