L'Ateneo di Palermo sblocca 5 mila borse di studio dopo 10 mesi

Arrivano 4 milioni di euro per liquidare le richieste degli studenti

28 aprile 2003
Borse di studio e contributi alloggio in arrivo per gli universitari. Dopo dieci lunghi mesi di attesa, quasi 5 mila studenti riceveranno nei prossimi giorni il tanto desiderato premio.

"Entro la fine di maggio dovrebbero essere completate le procedure di pagamento - afferma Antonino Bono, presidente dell'Ersu, Ente regionale per il diritto allo studio -, nell'arco dei prossimi quindici giorni, a tranche di 500 mila di euro, dovrebbero essere trasferiti i soldi dalle casse della Regione ai conti correnti del Monte dei Paschi di Siena, per un totale di 3 milioni e 800 mila euro".

È più ottimista Massimiliano Lombardo, rappresentante degli studenti al Consiglio di amministrazione dell'Ersu. "Io spero - dice - che entro la prima settimana di maggio tutti gli studenti abbiano la borsa". E se non sarà così? Gli studenti lanciano un ultimatum e si dicono pronti a scendere in piazza. "Se entro la prossima settimana - aggiunge Lombardo - non saranno emessi tutti gli ordini di accredito, avvieremo azioni dimostrative e di contestazione".
A ritardare il ricevimento della borsa di studio e, in alcuni casi, del contributo alloggio per gli studenti fuori-sede che abitano in affitto, è stata la carenza di fondi nelle casse della Regione e l'approvazione in ritardo della Finanziaria di quest'anno.

"È la dimostrazione che la Regione - dice Lombardo - soffre di una grave crisi finanziaria". Ma non solo, a complicare la situazione è stato anche un errore al Banco di Sicilia. Un errore che è suonato agli studenti come una beffa e che ha ritardato il rimborso della tassa regionale per il diritto allo studio a tutti gli studenti "idonei". "In pratica - spiega Massimiliano Lombardo - anziché accreditare i fondi alla Cassa regionale dell'Ersu, sono stati restituiti alla Regione". "Un disguido che non si ripeterà l'anno venturo", promette Bono.

Mentre, da un lato, i più fortunati, circa 3000, hanno già ricevuto la prima rata della borsa e devono ricevere la seconda, dall'altro lato in 1600 attendono da quattro mesi ancora la prima rata: si tratta di coloro che hanno aperto il contocorrente al Monte dei Paschi di Siena, che è la banca in convenzione con l'Ersu. A questi vanno aggiunti 1500 universitari che devono ancora ricevere il contributo alloggio. Ma se 2500 aspettano da quattri mesi i soldi di quest'anno, ci sono oltre 1500 universitari che aspettano da più di dieci mesi le borse dell'anno scorso. Risale infatti all'aprile del 2002 la delibera del consiglio di amministrazione, con la quale l'ex Opera universitaria ha deciso di estendere alla metà delle matricole (circa 700) che sono risultate idonee.

Agli allargamenti del 2002 vanno aggiunti i pagamenti a beneficio delle matricole risultate vincitrici al primo round: sono oltre 800 e attendono la seconda rata del premio. Adesso, dopo il via libera della Finanziaria e la risoluzione del disguido della banca, la lunga attesa degli universitari sembra essere davvero a un passo dalla fine.

Fonte: Giornale di Sicilia

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

28 aprile 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia