Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine
 Cookie

L'esplosione a ''Little Sicily''

Sulla fuga di gas della centrale di Middletown, cittadina popolata prevalentemente da immigrati siracusani

09 febbraio 2010

Cinque morti e 12 feriti. Dopo aver stilato un bilancio che considera ormai definitivo, il sindaco Sebastian Giuliano ha ripetuto ancora una volta "è la nostra Cernobyl", paragonando al disastro senza precedenti della centrale nucleare ucraina l'esplosione che domenica ha parzialmente distrutto la Kleen Energy Plant, alle porte di Middletown, in Connecticut (LEGGI).
Una esplosione, "una palla di fuoco all'esterno dello stabilmento", ha spiegato il sindaco di origine siciliana, che ha fatto tremare parte del Connecticut quasi si trattasse di un terremoto che, sulle prime, aveva fatto temere decine di vittime. Dopo più di 24 ore dal dramma che ha sconvolto la cittadina, e nel moderno municipio, insieme a Giuliano, il capo dei vigili del fuoco Al Santostefano ed il suo collega della polizia  rispondono alle domande dei giornalisti.

Poche ancora le notizie sulle cause dell'incidente. Il capo dei vigili del fuoco Al Santostefano si è limitato a dire che a sua conoscenza "tutte le procedure di sicurezza sono state seguite, ma qualcosa non ha funzionato". Il capo della polizia, Patrick MacMahon, non esclude una incriminazione, ma per "negligenza", ha fino a domani per deciderlo. Tra i 12 feriti, di cui non si conoscono esattamente le condizioni, spunta un italo-americano. Il ferito è Salvatore Cavaliere, 44 anni, di Canicattini Bagni in provincia di Siracusa. È un tecnico delle centrali, ed è rimasto ustionato dall'esplosione, ma è stato dimesso dopo un ricovero di cinque ore. Sposato con un figlio, Cavaliere vive nell'area da quando aveva quattro o cinque anni ed è titolare di un passaporto Usa.
Middletown con la sua Main Street, è la tipica cittadina americana dell'Ottocento, i suoi empori, la caserma dei vigili del fuoco ed il commissariato, oltre alle sue chiese. È gemellata con un centro del siracusano, Melilli, da dove nei primi anni del '900 del secolo scorso partì un consistente flusso migratorio creando per Middletown il soprannome di 'Little Sicily'. [La Siciliaweb.it]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

09 febbraio 2010
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia