Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

L'ex comandante del glorioso peschereccio 'Capitan Ciccio': ''Ho pescato il Satiro, pagatemi!''

Sulla ricompensa mai arrivata all'equipaggio del peschereccio che ripescò il Satiro Danzante

13 maggio 2005

''Un milione di euro? Solo parole, di ufficiale non c'è niente. Mi fiderò solo quando vedrò la comunicazione della Regione, come quella che ricevetti quando ci proposero 400 milioni di lire, una cifra ridicola che abbiamo rifiutato''.
Francesco Adragna, ex comandante del peschereccio 'Capitan Ciccio' non si fa illusioni. Da sette anni aspetta la ricompensa per aver riportato alla luce il Satiro Danzante, rimasto per secoli sommerso nel Canale di Sicilia.

All'assessorato ai Beni culturali stanno predisponendo il decreto e il mandato di pagamento per chiudere il lungo contenzioso, con in mezzo avvocati e roventi polemiche. Il valore della statua bronzea, attribuita a Prassitele, è stimato in circa 5 milioni di euro, il 25% andrà all'equipaggio del 'Capitan Ciccio' che recuperò il Satiro.
A conti fatti i 9 componenti del peschereccio dovrebbero incassare circa 1,250 milioni di euro. ''Una bella cifra è vero - dice il capitano Adragna - ma non arriverà tutta nelle tasche dell'equipaggio. Poco meno della metà andrà all'armatore come da contratto: aver recuperato il Satiro è come aver pescato merluzzi, il 48% va alla proprietà della barca. Una parte dei soldi servirà a pagare l'avvocato che ci ha assistiti in questi anni, il resto lo divideremo in nove sulla base delle mansioni che svolgevamo all'epoca''.

All'ex comandante del 'Capitan Ciccio' andranno tre quote, due come previsto da contratto e una girata dall'armatore. A parte il motorista e il nostromo, il resto dei marinai riceverà la stessa cifra. ''Ma stiamo facendo i conti senza l'oste - aggiunge sornione il capitano Adragna - Nessuno ci ha ancora detto qualcosa. L'assessore Alessandro Pagano l'ho incontrato a Tokyo dove sono stato ospite del ministero degli Affari Esteri quando il Satiro è giunto in Giappone per l'Expo. Mi ha detto che era disponibile a chiudere questa storia. Noi aspettiamo''.

Su come utilizzerà i soldi, Adragna invece ha le idee chiare: ''Ho comprato da poco il peschereccio 'Prassitele' - dice - Mi servono alcune attrezzature per sistemarlo''.
Andrà a caccia di statue? ''Non ci penso proprio - sorride - Sono un pescatore e continuerò a esserlo''.

Fonte: La Sicilia

- La storia del ritrovamento del Satiro Danzante

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

13 maggio 2005
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia