Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

L'irremovibile Rita

Per Raffaele Lombardo la Borsellino "ha assunto una posizione da estrema sinistra", per Lumia "a Palermo si vince" solo con le larghe intese

14 dicembre 2011

"Rita Borsellino, come Leoluca Orlando, s'è posta in una posizione di sinistra estrema e di isolamento. Entrambi rappresentano la stessa area e hanno la stessa proposta". Così il leader del Mpa e governatore della Sicilia Raffaele Lombardo ha commentato la posizione di chiusura della candidata Pd ad alleanze con autonomisti e centristi. Sul Terzo Polo ha poi ribadito: "Alleanza fondamentale, non può non esserci".
Il governatore durante una conferenza stampa a Palazzo dei Normanni si è inoltre espresso in merito a presunte pressioni che esponenti moderati e autonomisti starebbero conducendo nei confronti di Lumia (Pd) per candidarlo a sindaco di Palermo (LEGGI): "Il pressing del Mpa sul senatore Beppe Lumia è invenzione giornalistica". "Se il candidato di Pd e Terzo polo deve essere un tecnico dell'attuale governo della Regione - ha affermato Lombardo - allora i nomi sono quelli che ho sempre fatto: Massimo Russo, Caterina Chinnici, Gaetano Armao. Se il candidato deve essere un uomo del Mpa non c'è figura migliore del nostro capogruppo all'Ars Francesco Musotto, se invece deve essere del Pd deve caratterizzarsi per essere tra in sostenitori dell'alleanza col Terzo polo, penso ad Antonello Cracolici e perchè no a Davide Faraone".

Per il senatore Giuseppe Lumia "a Palermo si può vincere" ma è necessario "un confronto politico serio e costruttivo". "Commentare, e per giunta con sarcasmo di dubbio stile - ha aggiunto -, le indiscrezioni dei giornali, invece, è il solo contributo politico che alcuni esponenti siciliani del Pd sanno dare per la Sicilia, magari gli stessi che a Palermo gridano allo scandalo sull’alleanza col Terzo polo e la società organizzata e a Catania lavorano col Pdl pur di coltivare ambizioni personali". "Sulle prossime comunali a Palermo - ha aggiunto l'esponete del Pd - rimango dell’idea che bisogna continuare a parlare con Rita Borsellino affinché si convinca della necessità di una coalizione larga tra le forze progressiste e moderate, per vincere le elezioni e risanare una delle città più difficili d’Italia. E’ questa l’alleanza per le amministrative votata a larghissima maggioranza nell’ultima assemblea dal Pd. Diversamente dovremo individuare un’altra personalità di alto profilo in grado di guidare una grande alleanza e governare Palermo con un sapere e una capacità di governo all’altezza della sfida".

"Credo - ha concluso Lumia - che il Pd debba proporre, insieme a quanti vogliono aprire una nuova e concreta stagione di cambiamento, un progetto di ampio respiro e un candidato rappresentativo, a meno che non si voglia fare carta straccia delle decisioni prese dagli organismi dirigenti, come vorrebbe fare qualche nostalgico: il Pdl sempre al governo e noi sempre all’opposizione".

[Informazioni tratte da Corriere del Mezzogiorno, LiveSicilia.it]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

14 dicembre 2011
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia