L'Italia è fuori dai mondiali

19 giugno 2002
Passata in vantaggio con Vieri, raggiunta a due minuti dalla fine del secondo tempo, è stata trafitta da un colpo di testa di Ahn a tre minuti dalla fine dei tempi supplementari. 2-1 in risultato finale, dopo il golden gol. E' inutile, la Corea porta proprio male.
Polemiche per l'arbitro, che ha ingiustamente espulso Totti e annullato un gol valido di Tommasi

La diretta

Sconcertati dal metro arbitrale Qualcuno potrà obiettare: ne avessimo segnati 4 saremmo ancora in corsa. Non solo gli episodi, a senso unico, condannano i nostri, l'atteggiamento di Moreno è andato via via accentuandosi contro l'Italia nella valutazione degli scontri ordinari, nella diversità del metro, questo ci fa gridare allo scandalo, senza sentirci "i soliti malati di vittimismo". L'Italia ha giocato la partita, ha accettato fino in fondo un match subito numericamente impari, fino alla fine. Domanda con cui chiudiamo: come ne esce l'immagine del pallone?
Parliamo di calcio Nulla da dire sul comportamento di Azzurra. Buffon avrebbe certamente reso difficilissima la vita ai rigoristi coreani, ha giocato un gran match, Panucci fallisce un controllo fatale, stanotte rivedrà quell'attimo mille volte, siamo pronti a scommetterci; Maldini gioca la migliore partita del mondiale e a sua volta rivedrà Ahn che lo anticipa d'un soffio, Iuliano si comporta bene, tenendo conto che era al debutto, così difficile e quasi inatteso; Coco ci rimette persino un sopracciglio, finisce un po' sfasato, ma fa il suo... Zanetti e Tommasi meritano un monumento, Gattuso è un appoggio positivo al reparto, Zambrotta... peccato che si sia fatto male; Del Piero parla la stessa lingua di Totti, i due insieme fanno buone cose, Totti sbaglia a non calciare dal limite il pallone del possibile due a zero. Chi troppo vuole... Di Livio ci mette polmoni e cuore, infine Vieri, segna un gol strepitoso, ne sbaglia due altrettanto. Andiamo a casa. Ci sentiamo delusi, un po' derubati, furiosi.

Commento alla fine. Tutto quello che possiamo dire può essere messo contro di noi. Era scritto! Limpido il gol di Ahn, nulla da dire, un cross morbido, deviato di testa da Ahn a centro area, più forte dell'eccezionale Buffon. Ma, dopo tutto, anche il fuorigioco che ferma Tommasi, lanciato in porta, è la ciliegina su una torta amarissima.
11' Quello che doveva accadere è accaduto: a segno Ahn, Italia fuori!
Ammonito Choi, fallo su Vieri
9' Vieri al limite, si divincola e gira in porta, debolmente, ma era vistosamente trattenuto
8' Gattuso rincorre un pallone e un rimpallo gli permette di arrivare davanti a Lee Won, tiro alzato: angolo
7' Una partita nella partita: Trap lotta corpo a corpo con il quarto uomo
5' Fuorigioco di Tommasi che aveva infilato: segnalato un fuorigioco che non c'è, che tristezza!!
4' La Corea non ha sbocco, Zanetti strepitoso, ma in pressing!!
3' Corea al traversone, blocca Buffon
2' Bella battuta di Panucci su punzione, Vieri anticipato sotto misura

Si riprende Palla alla Corea
Palla subito scaricata avanti, Panucci di testa fa carambolare il pallone sul corpo di un attaccante, rimessa dal fondo
15' Finito il tempo. Il replay conferma che Totti è stato caricato, sullo slancio il difensore coreano tocca il pallone, ma è sicuro, non c'era simulazione!
15' Vergognosa scelta del bombolone ecuadoregno
14' Totti affondato in area. Rigore grande come una casa, oltre il danno la beffa. Espulso per doppia ammonizione il nostro numero dieci
12' Paratissima di Buffon: Hwang ha calciato rasoterra approfittando del salto di tutta la barriera, miracolo del nostro Ragno nero. Buffon-ce l'abbiamo-noi!
11' Abbattuto da Maldini un attaccante in dribbling, al limite. Punizione pericolosissima
9' Con un ritardo dio diversi minuti (avceva scalciato in testa Maldini in area) viene ammonito l'irruente Lee Chun
8' Gattuso esce da una situazione ingarbugliata
7' Angolo battuto, Tommasi caricato allontana
5' Coco su un cross, di petrto, mette in corner
4' Angolo, Coco è pronto sulla respinta: Tommasi va al traversone, Vieri travolge Lee Won in presa alta
3' Di Livio fermato in angolo

Si riprende E ora la situazione psicologica si è ribaltata. Corea più fresca dopo aver visto l'eliminazione in faccia
Si riprende, Vieri va al cross fermato, la Corea conquista due angoli di fila

Dopo 90' La Corea ha ringhiato al nostro limite dell'area per tutta la ripresa, l'Italia è stata più forte delle disattenzioni di Moreno, occhio di lince nel ravvedere i falli coreani, più permissivo con la difesa con gli occhi a mandorla, falli che Totti e Vieri si sono guadagnati e che puntualmente non sono stati rilevati. E ora è tutto da rifare. Ci sentiamo come quando Schnellinger pareggiò al 90' di un famoso Italia-Germania, anno 1970. Moreno è proprio come Yamasaki
Ai supplementari E così si va ai supplementari. Peccato!

44' E Vieri si mangia il raddoppio!! Arriva sul pallone, davanti a Lee Won e alza la mira, noooo!
43' Il gol: un traversone appena alto per Iuliano trova Panucci che sbaglia lo stopo, Seol Ki indovina il diagonale indovina il tunnel, indovina l'angolo, indovina tutto
42' La Corea pareggia: incredibile!
41' Trap ascoltaci: metti Inzaghi per Vieri, esausto!
40' Ci esaltiamo nella sofferenza, grande Tommasi nel liberare di testa. E ora Vieri, stoico, guadagna una punizione. Totti tiene palla, serve Gattuso, angolo: bene così
39' Hiddink si gioca il tutto per tutto: un'altra punta fuori un difensore
37' Cha doo rileva Hong Myung, il capitano
37' Punizione che Moreno regala alla Corea, cross in area, Buffon svetta e blocca
36' Ammonito Yoo Sang
34' Mischia su cross teso, Maldini riesce a liberare, poi c'è Zanetti in aiuto e Tommasi allontana
33' Fuga di Totti, lungo dribbling, al limite viene steso, l'arbitro non fischia. E Trap scaglia la bottiglietta santa, colpendo il medico Ferretti
31' Rilanmcio azzurro alla viva il parroco! Anzi... alla viva Totti che lavora un pallone sull'out, rifinisce per Zanetti, da questi a Vieri che vince un contrasto gioca l'1 contro 1 e tira, palla deviata in corner. Bravo bnisontino azzurro!
30' Angolo per la Corea, se la palla esce e c'è dubbio, si risolve sempre in favore dei nostri avversari
30' MANNAGGIA!
29' E Vieri si mangia il raddoppio: fuga su lancio di Zanetti, arriva in area, mette a sedere il portiere con una finta ma tira a lato
28' Totti calcia alto un tiro di punizione dai 30 metri
26' Di Livio rileva Zambrotta
26' Zambrotta ha provato a rientrare ma si è fatto male, fa segno al medico di aver sentito uno strattone dentro la coscia, un problema
25' Atterrato Zambrotta: ma Moreno si è dimenticato del "giallo"
23' Kim Nam, caviglia storta, ha lasciato il posto a Lee Chun

23' Totti batte un angolo, Zanetti sull'altro fronte conquista un fallo laterale
22' Trap ha abbandonato l'acqua santa: oppure l'ha messa in una borraccia che agita fin dal primo tempo in modo minaccioso
21' Zambrotta entra in area, ha un'autostrada davanti e commette l'unico erreore della sua partita, cropssando anzichè accentrandosi
19' Italia un po' tesa in questa fase, Totti steso, ignorato un fallo, il trequartista recupera palla, serve di tacco Gattuso atterrato, non scatta un giallo sacrosanto.
18' Hwang Sun rileva Kim Tae. Hiddink mette un'altra punta
17' Azzurri col 3-5-2
16' Del Piero cede il posto a Gattuso: Trap ordina: bunker!
14' Tocco per Ahn cannonata alta
Ammonito Zanetti per proteste
13' Coco in ritardo su traversone al limite tocca Park Ji, punizione giusta. E pericolosa
12' Cross dell'esemplare Zambrotta. Volèe di del Piero sotto misura. Messo in angolo. Poi l'azione sfuma
11' Punizione regalata alla Corea dal guardalinee, battuta a sorpresa e a sorpresa l'uscita di Buffon che da cestista ruba palla all'attaccante.
10' Ingenuità di Tommasi: ammonito
9' Zambrotta allontana un traversone teso, destinato all'ala Song
8' Punizione battuta, Tommasi con il corpo respinge
7' Iuliano atterra Ahn: punizione dal limite. Un fallo stupido
6' Battuta la punizione, c'è forse un mani in area, fortuito, però... bisogna ammetterlo
5' Vieri conquista una punizione
4' Trattenuta a Del Piero, reazione di Kim Tae, richiamati dall'arbitro
3' Si scalda Gattuso
2' Immediato assalto all'area azzurra, la difesa libera con affanno, Del Piero apre il contropiede, scambia bene con Totti, ma il suo cross dopo aver fatto tutto l'out di sinistra, è fuori

Secondo tempo Palla alla Corea. E poi... diciamolo! Al momento del gol di Vieri tutta Italia, anche quelli davanti alla tv, si sono voltati a guardare il guardalinee. Che non si vedeva... ma c'era.

Le scelte del Trap La partita fin qui sembra davvero premiare le scelte del ct: Del Piero è vivo, Totti al suo fianco c'è. Coco si fa ammonire presto, ma è molto attento a non ricadere nell'errore. Maldini è la Fenice che rinasce sulle sue ceneri, Iuliano fa bene il centrale, anche perchè il gioco azzurro lo mette in condizione di fare bene il suo lavoro: difesa alta, Zambrotta è encomiabile nell'aiutare Panucci, quello che - forse - ha in lievo calo il suo titolo. Ma è questione di sfumature. Tommasi recuperatore di molti palloni, e Zanetti, si sacrificano sull'altare del lavoro "nero". Tanti oneri e pochi onori. I titoli di Buffon e Vieri sono stati tolti dal mercato: per eccesso di rialzo.

Commento dopo 45' Si soffre. Come è nella tradizione della storia e nelle nostre corde. Ma l'Italia c'è. Tutti motivati, tutti attenti, adrenalina e concentrazione. Dovesse andare in porto, il Trap avrà il compito di sollecitare nuovamente queste energie nervose e non sarà così facile.

Il compito, nella bolgia infernale di Daejon, diventa subito difficilissimo, poichè Moreno - buona la sua direzione - punisce con il rigore una trattenuta di Panucci in area. Ma il momento della disperazione crea i presupposti della gioia: Buffon para il tiro di Ahn, Vieri, un quarto d'ora dopo, è più forte delle trattenute e infila l'incrocio di testa. Una touche rugbistica più che un mucchio di teste che saltano. Di lì in poi, Azzurra controlla il gioco alzando il livello dell'attenzione, qualche piccola svista, accompagnata davanti alla tv e allo stadio dai nostri atavici timori. Ma il trap non può che essere contento. Come noi. Abbiamo sfiorato l'inferno e per ora siamo alle porte del paradiso

Al riposo Tutti nello spogliatoio. Con l'Italia in vantaggio: uno a zero

47' Fallo su Totti, rientra Coco. Con turbante
45' Due minuti di recupero: poco prima, con l'Italia in dieci, errato disimpegno e conclusione dalla distanza di Ahn, blocca Buffon
44' Fiondata in mezzo, battuto l'angolo, libera Maldini
43' Cross, in area scontro aereo, fortiuto, Coco si spacca il sopracciglio, sono saltati in tre, lui, Tommasi e un attaccante
42' Il fallo fischiato a Zanetti sembrava inesistente, invece c'era: giusta la punizione fischiata da Moreno. Ahn sulla palla. Tiro fiondato, fuori, ma deviato da Zanetti. Angolo
40' Possesso palla coreano, Italia che controlla le operazioni: concentratissima
39' Punizione di Panucci, direttamente sul portiere
38' Totti rifinisce per Tommasi, solo davanti a Lee Won, il portiere riesce a chiudere sul violento destro di Tommasi, occasione per il raddoppio, poi Azzurra perde palla, è sbilanciata, intelligente il fallo tattico di Maldini
35' Un paio di rimpalli al limite dell'area azzurra permettono ad Ahn di prender palla in area e di girarsi, il suo tiro e... sui fotografi, ma c'è stato pericolo
31' Interpretazione giusta della gara da parte dell'Italia: sta sulle sue, lascia l'iniziativa alla Corea e riparte. D'altra parte questa era la partita più facile da interpretare tra quelle che ci potevano capitare: Corea condannata a fare il gioco, Italia: meglio quando gioca di rimessa
29' Tommasi in scivolata recupera palla sulla tre quarti, Del Piero può andare al tiro, lo effettua rasoterra, fuori. Sbagliato il movimento ad accentrarsi dei nostri, hanno portato i difensori sul tiratore
26' Per la prima volta la Corea usa il fraseggio stretto al limite dell'area, Iuliano sbroglia un'intricata situazione, di testa
25' Va via Zambrotta a destra, cross radente, libera la Corea. Poi, sul lato opposto, ottima chiusura di maldini, in precedenza protagonista di un tackle deciso ma corretto al limite.
24' Ammonito Totti, gomitata in faccia a un coreano, saltando di testa
21' Corea annichilita, Vieri trova spazio per un tiro dal limite, fischiato fallo a Bobo, trattenuto al momento dello svincolo e poi a sua volta attaccato alla maglia avversaria
18' Battuta tesa di Totti, svetta Vieri. GOOOOL!
18' Del Piero mette in area, Lee Won libera, Totti in area ottiene un corner
Kim Tae ammonito per lo stesso fallo, da dietro
17' Song Chong stende Del Piero in ripartenza, e ora stessa sorte per Vieri
16' Battuta di Totti, sul corpo di Tommasi, poi Coco vince un paio di tackle, va sul fondo, la Corea è un po' in soggezione quando attacchiamo
15' Del Piero a terra al limite: punizione
13' Fuorigioco di rientro di Vieri, tardivo il suo rientro, la difesa coreana era salita in fretta
11' La Corea per ora attacca con lanci lunghi, gli azzurri si fanno trovare pronti. Ora sul rilancio azzurro, Vieri fa sponda per Del Piero anticipato in uscita da Lee Won, ma capitan Hong Myung aveva già chiuso la strada al Pinturicchio
9' Bella manovra azzurra, scaturita da uno scambio stretto tra Del Piero e Tommasi, palla filtrata al limite per Vieri la cui girata sorvola l'incrocio dei pali
7' Angolo di Del Piero, blocca Lee Won
6' A terra Totti, Moreno fischia, ma non esce il giallo
PARATO Tiro angolato, calcvia Ahn a sinistra, Buffon si allunga e mette fuori!!
4' Rigore per la Corea, e bravo Byrone Moreno!
3' Ammobito Coco: punizione per la Corea 2' Panucci lascia spazio a Song, cross, blocca senza problemi Buffon.

1' Cross di Zambrotta, bello, appena alto per Bobo, la difesa respinge, smorfia di rabbia del bomber

Finalmente si gioca Testa o croce? Sorteggio che dà il possesso del primo pallone all'Italia. Partiti: come dice la pubblicità... E andiamo!!

Grande cerimoniale E' il momento degli inni, lo stadio è una bolgia, tutti cantano l'inno coreano: secondo voi la pressione addosso ce l'hanno più i nostri avversari o gli azzurri? Noi diciamo che la tensione in casa della Sud Corea non è poca...

Squadre in campo Un boato accoglie le squadre sul terreno di gioco: Corea in maglia bianca e pantaloncini rossi, Italia in maglia azzurra e pantaloncini bianchi

Forza azzurri! Ci vediamo a Yokohama E tanto per completare questa nota un po' di parte, citiamo anche uno striscioncino che appare in un angolo, dello stadio che può contenere 40.407 spettatori e che sembra la bandiera di Custer a Little Big Horn. E' un tricolore piccolo piccolo, ma noi sappiamo cosa c'è dietro, no?

Una piccola soddisfazione Lasciatecela prendere, da lontano: la muraglia rossa mostra ancora la scritta "Again 1966" agli azzurri? Ebbene, un piccolo dato, le date di nascita dei nostri, in campo: Buffon, classe 1978; Cristian Panucci 1973, Mark Iuliano classe 1973, Paolo Maldini 1968, Francesco Coco 1977; Gianluca Zambrotta 1977, Damiano Tommasi 1974, Cristiano Zanetti 1977, Alex Del Piero 1974, Francesco Totti 1976 e Cristian Vieri 1973. Domandina: chi degli azzurri l'ha vista, quella partita nel '66?

Due formazioni speculari Sotto il profilo tattico, le squadre si affrontano con lo stesso modulo: a due punte con un rifinitore, dietro quattro centrocampisti e tre difensori di ruolo (ma è camaleontico l'atteggiamento, poichè Panucci e Coco arretreranno sulla linea dei terzini ogniqualvolta ci difenderemo e state certi che gli esterni sud-coreani faranno lo stesso

Azzurri, benvenuti nella tomba Ovvero "Welcome to Azzuri's tomb". E' lo striscione augurale dell'enorme "linea rossa" che circonda il campo da gioco. Cannavaro, in borghese, guarda e osserva: "Queste cose ci caricano, non ci preoccupano"

Vigilia bollente Daejon, lo stadio va riempiendosi, i dubbi della vigilia sono stati sciolti in questi ultimi minuti. Il "mare rosso" è impressionante, ma c'era da aspettarselo. Quello che si poteva verificare ma non volevamo che succedesse, invece, è la forzata rinuncia a Nesta. Il difensore della Lazio non ce la fa, il piede duole, evidentemente il mondiale per lui è stregato (anche nel '98 fu sfortunato). Al suo posto c'è Iuliano. In attacco gioca Del Piero a fianco di Vieri, Totti trequartista

Fonte Kataweb-Cnn

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

19 giugno 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia