L'origine dolosa dell'incendio che ha distrutto il deposito di vernici Guajana di Palermo è ormai certa

04 agosto 2007

Sul tetto del deposito della ditta di ferramenta Guajana, distrutta dalle fiamme martedì scorso, a Palermo è stato praticato un grosso foro. Sul pavimento, in corrispondenza dell'apertura, sarebbe stato trovato il più grosso focolaio del rogo. L'hanno accertato gli agenti della mobile di Palermo e i tecnici dei vigili del fuoco che indagano sull'incendio la cui natura dolosa è ormai certa. Altri focolai, probabilmente scaturiti dal materiale infiammabile - plastica e vernici - contenuto nel deposito sono state trovate all'interno di tutto il magazzino. I sopralluoghi degli investigatori sono proseguiti anche ieri. Il lavoro dei tecnici è complicato dall'altissima temperatura che c'è ancora l'interno della struttura in cui si verificano ancora piccole autocombustioni. Intanto è stata autorizzata dalla procura la diffusione del video, registrato dall'impianto di video sorveglianza del deposito, che riprende un uomo col volto coperto da un ombrello sospettato di essere l'autore dei danneggiamenti denunciati ai carabinieri dal proprietario della ferramenta, Rolando Guajana. In un primo momento gli investigatori avevano ritenuto di potere dedurre dalle immagini che l'uomo fosse claudicante ma l'esame più attento dei fotogrammi sembrerebbe escludere questa ipotesi. [La Sicilia]

- Grosso incendio in un deposito di vernici palermitano (Guidasicilia, 31/07/07)

 

 

 

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

04 agosto 2007

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia