Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

L'Oro Verde di Bronte protagonista del primo concorso ''Il Pistacchio d'Oro''

02 ottobre 2008

L'"Oro verde" di Bronte protagonista di due giorni dedicati alla pasticceria, gelateria ed alla cucina nell'ambito delle manifestazioni ed attività della XIX Sagra del Pistacchio, il Castello Nelson si è trasformato nel tempio della gastronomia e del gusto, ospitando il 25 e il 26 settembre scorsi il Quarto Concorso di Pasticceria e Gelateria al pistacchio e il Primo Concorso Regionale "Il Pistacchio d'Oro - Città di Bronte", Cucina calda - Finger Food e Artistica.
La manifestazione, organizzato dall'assessorato comunale allo sviluppo economico e alle attività produttive, l'Accademia Nazionale Pasticceri Italiani e l'Associazione Professionale Cuochi Italiani, delegazione Sicilia, ha ospitato numerose realtà imprenditoriali nazionali e locali che hanno dato il loro contributo all'evento.

L'obiettivo che questa manifestazione in due giornate si prefiggeva era quello di valorizzare i giacimenti enogastronomici e i prodotti del territorio brontese e, dunque, dell'Etna con particolare predilezione per il Pistacchio, vero e proprio "Oro verde" di Bronte. La giuria di entrambe le giornate era composta da membri professionisti, gastronauti e ristoratori di fama nazionale che hanno decretato i vincitori di questa edizione risultata la più spettacolare e seguita fra quelle finora proposte.

Per quanto riguarda la pasticceria, questi i premiati. Categoria torte da credenza: primo, Fabio Vaianella; secondo, Antonio Trovato; terzo, Agatino Giustolisi.
Premiati categoria torte da forno: primo, Ignazio Faranda; secondo, Agatino Giustolisi; terzo, Giuseppe Quaranta. Premiati concorso gelateria: primo, Giuseppe Micalizzi; secondo, Agatino Giustolisi; terza, Silvana Ballistreri.
Il medagliere del concorso di cucina calda, finger food e artistico è stato quanto mai ricco e variegato con professionisti che sono arrivati da tutta la Sicilia e dalla vicina Calabria. Nella categoria cucina calda, medaglia di bronzo a Maria Sgroi e Giuseppe Agliano. Medaglia d'argento a Rosario Leonardi e Nicola Schilirò. Medaglia d'oro a Sandro Rinaldi e Salvatore Intraguglielmo. Per quanto riguarda la cucina fredda finger food, medaglia di bronzo a Claudio Zirilli, Marcello Caruso e Manuel Viviano. Medaglia d'argento a Nicola Schilirò. Medaglia d'oro a Vincenzo Forte.
Nell'artistico, medaglia di bronzo a Fernando Royal. Medaglia d'argento a Maria Sgroi e Fabio Vaianella. Medaglia d'oro a Claudio Zirilli e Antonio Cassalia.

Soddisfatti gli organizzatori dei due eventi e, in particolare, il maestro Salvatore Caggegi per la pasticceria e lo chef Salvatore Scrivano per la cucina. Per il primo "si è trattato di un evento che ha confermato l'ottima potenzialità del territorio, la maestria e la bravura dei pasticceri e dei gelatai". Per il secondo classificato, presidente della delegazione siciliana dell'associazione professionale cuochi italiani, "un grande traguardo per la cucina isolana che nel pistacchio ha ritrovato il piacere di esprimersi ai massimi livelli, dando vita ad un festival che nel tempo potrebbe assumere una posizione di rilievo nel contesto nazionale e del Mediterraneo".
Gli allievi dell'Istituto Alberghiero Falcone di Giarre (Catania) hanno affiancato gli organizzatori con ottime prestazioni di personale al ricevimento, in sala e in cucina.
Infine, l'assessore comunale Elio Daquino ha confermato la volontà di riproporre l'evento anche per il 2009, nel ventennale della sagra dedicata all'oro verde di Bronte. (Aise)

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

02 ottobre 2008
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE