L'Università di Catania sceglie il GAL ISC Madonie come modello di Management Pubblico dello Sviluppo Locale

Un master con l'obiettivo di far capire agli studenti le complesse dinamiche di cambiamento che avvengono nelle società moderne e di conseguenza nelle istituzioni pubbliche

27 novembre 2019
L'Università di Catania sceglie il GAL ISC Madonie come modello di Management Pubblico dello Sviluppo Locale

Il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell'università di Catania sceglie il "modello" Madonie per l'approfondimento del Master in "Management Pubblico dello Sviluppo Locale".
Due gli appuntamenti che si terranno nel territorio madonita che vedranno coinvolti il GAL ISC Madonie, la SO.SVI.MA e i comuni di Petralia Sottana, Gangi e Castelbuono.

Una tavola rotonda si terrà a Petralia Sottana e tratterà l'argomento "Aree interne, Comunità rurali resilienti e politiche di rigenerazione urbana", l'altra a Castelbuono sul tema "Esperienze di politiche sociali nella prospettiva della rigenerazione urbana nelle aree interne".

Petralia Sottana

In entrambi i casi porteranno la loro testimonianza gli attori locali che hanno contribuito al successo dei progetti che si sono realizzati nelle Madonie. L'obiettivo dell'incontro è infatti quello di far capire agli studenti in Management Pubblico dello Sviluppo Locale le complesse dinamiche di cambiamento che avvengono nelle società moderne in cui, accanto alle istituzioni pubbliche, altre organizzazioni complesse (le imprese, le associazioni di rappresentanza degli interessi e del terzo settore, tra gli altri) svolgono un ruolo sempre più strategico nei processi di governance delle politiche di sviluppo locale.

Castelbuono

Il primo incontro si terrà venerdì 29 novembre a Petralia Sottana e vedrà la partecipazione di Santo Inguaggiato, presidente GAL ISC Madonie, Alessandro Ficile amministratore Unico SOSVIMA, Leonardo Neglia sindaco di Petralia Sottana, Francesco Migliazzo sindaco di Gangi e Fausto Carmelo Nigrelli professore di tecnica e pianificazione urbanistica dell'Università degli studi di Catania.

Gangi

Il secondo appuntamento sarà a Castelbuono l'indomani, 30 novembre, e vedrà gli interventi di Giuseppe Costanza Gaglio presidente del Consorzio "Agrietica" di Castelbuono, Mario Cicero sindaco di Castelbuono e Giuseppe Martorana docente di pianificazione strategica ed europrogettazione nel Master in Management pubblico dello sviluppo locale.
Entrambe le tavole rotonde saranno moderate da Renato D'Amico coordinatore del Master dell'Università di Catania.

L'obiettivo generale del Master in Management Pubblico dello Sviluppo Locale è quello di contribuire alla costruzione di competenze e nuovi profili professionali, altamente flessibili e in grado di dirigere, gestire e mettere in opera le decisioni e le strategie all'interno, in modo particolare, delle organizzazioni pubbliche.

www.madoniegal.it

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

27 novembre 2019

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia