Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

L'università di Palermo si è adeguata alla riforma Gelmini approvando il nuovo statuto

04 novembre 2011

E' ufficiale: l'università di Palermo si è adeguata alla riforma Gelmini approvando il nuovo statuto d’ateneo. Scongiurati per il momento i temuti accorpamenti di alcune facoltà, (si è a lungo parlato di unificare Architettura e Ingegneria o Farmacia e Medicina), entro due anni andranno a regime le principali modifiche introdotte dalla legge 204/2010.
Fra le novità, la soppressione delle facoltà a favore dei dipartimenti: le facoltà diventeranno semplici strumenti di raccordo attraverso cui eleggere i rappresentanti in Senato accademico che da organo decisionale diventerà esclusivamente consultivo. Inoltre la gestione dell'ateneo sarà affidata ad un consiglio di amministrazione formato in buona parte da personalità esterne al mondo accademico e saranno affidati maggiori poteri decisionali al rettore.

Per gli studenti però il nuovo statuto resta "inaccettabile, come la stessa riforma Gelmini". Per Giorgio Martinico, studente di Lettere e portavoce della protesta degli universitari, i problemi dell'ateneo palermitano sarebbero ben altri: "Su venti lauree abilitanti ne sono state attivate soltanto tre alla facoltà di Lettere; su 4 mense universitarie esistenti, solo quella di viale delle Scienze funziona e offre razioni di pasto misere a prezzi elevati. Pochissimi alloggi e poche borse di studio, problemi di personale dovuti al blocco del turn over. Questi sono i problemi di cui si dovrebbe parlare".
Gli studenti torneranno in piazza contro il nuovo assetto dell'università il prossimo 11 novembre, data di mobilitazione internazionale e il 17 novembre, giorno in cui cercheranno di portare la protesta fuori dal campus rilanciando il "Blocchiamo tutto day" sotto forma di uno "sciopero metropolitano contro la crisi". [SiciliaInformazioni.com]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

04 novembre 2011
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia