Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine
 Cookie

La crisi a Messina ha fatto più male

La provincia peloritana tra le prime dieci in Italia ad aver pagato il prezzo più alto in termini di benessere

15 luglio 2014

In sette anni di crisi (dal 2007 al 2013), ci sono città che hanno pagato il prezzo più alto in termini di benessere, altre che hanno resistito meglio. Tra le prime dieci Province dove la crisi ha colpito di più c’è anche Messina.
E’ ciò che emerge dalla classifica del Sole24 ore che ha messo a punto, sulla base di dieci indicatori (fra i quali la disoccupazione, i prestiti, il valore degli immobili, il numero di laureati, la spesa per i medicinali, la quantità di rifiuti prodotti) un vero e proprio indice di "resistenza" alla crisi.
Le prime 10 province dove la crisi ha colpito di più sono: Viterbo, Latina, Novara, Cosenza, Nuoro, Cagliari, Terni, MESSINA, Grosseto, Reggio Calabria. Le 10 che invece hanno resistito meglio sono Vicenza, Bolzano, Modena, Mantova, Pisa, Genova, Prato, Verona, Aosta, Milano.

Sette anni di spending review nelle case degli italiani, che hanno visto modificare, generalmente al ribasso, redditi, prezzi delle case, acquisti di auto e di beni durevoli. Il tasso di disoccupazione è raddoppiato salendo al 12,2% e i depositi in banca sono saliti anche come scelta di risparmio. Ma la crisi non ha colpito tutti i territori nello stesso modo: alcune province più di altre hanno sofferto, registrando nel 2013 vistosi arretramenti rispetto al 2007. Complessivamente, i centri piccoli e medi sembrano avere sofferto maggiormente, anche se i continui segni negativi hanno scavato ancora di più il solco che divide il Sud dal Nord del Paese.

Nella classifica del Sole24 Ore la provincia di Messina si colloca all’ottavo posto (-59,6). Via via hanno resistito meglio alla crisi le province di Siracusa al 14esimo posto (-58,3); Enna al 30esimo posto (-52,4), dove il tasso dei senza lavoro si aggira sul 25%; Palermo al 36esimo posto (-51,4); Catania al 38esimo posto (-51,2); Agrigento al 43esimo posto (-50,2); Trapani al 53esimo posto (-49,1); Caltanissetta al 63esimo posto (-46,0); Ragusa, con la performance migliore al 70esimo posto (-44,1).

[Informazioni tratte da ANSA, Lasiciliaweb.it, Italpress - €conomiaSicilia.com]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

15 luglio 2014
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia