La Fiat va sui carri allegorici del Carnevale di Termini Imerese

Un esorcismo carnascilesco per le Tute Blu dello stabilimento Fiat di Termini (Pa)

01 marzo 2003
No, i termitani non faranno mancare nelle loro tavole i tradizionali Maccarruna na maidda, il rosolio, le chiacchiere e le mostazzòla, per il loro carnevale. Di certo, quest'anno, accanto al buon sapore di queste leccornie ce ne sarà uno molto meno gradevole, il sapore dell'incertezza per il futuro dello stabilimento Fiat.

Ma nella festa simbolo di Termini Imerese, le tute blu si prenderanno una piccola rivincita, e sicuramente riusciranno, almeno per qualche giorno, ad esorcizzare la paura della disoccupazione.
Si preannuncia molto provocatorio il Carnevale di Termini Imerese, che, come era prevedibile, ha dedicato alla crisi della Fiat e i propri carri allegorici.

I nomi dei carri sono già un chiaro segno di ciò che si vuole denunciare: ''Chi salverà la Fiat?'', ''La grande minaccia'', e ancora ''Bugie all'italiana''.
E ogni rappresentazione sarà scomoda e pungente. Il primo dei tre carri rappresenterà infatti una Fiat Punto, utilizzata come tavolo delle trattative da Fini, Berlusconi, Fresco e Barberis. Dietro la auto si vedrà il cancello dello stabilimento aperto solo per metà, con Epifani, Pezzotta e Angeletti, segretari delle organizzazioni sindacali, spinti dalle tute blu perché il cancello possa venire  riaperto completamente. Il secondo carro avrà, invece, al centro, un grande drago, simbolo della disoccupazione in Sicilia. Da un castello che rappresenta la Fiat, usciranno dei fantasmi, gli operai che hanno perso il lavoro. Infine l'ultimo dei tre carri ispirato alla crisi rappresenterà una grande balena, l'azienda torinese, attorniato da molti pinocchi nazionali, con i volti dei politici che hanno deluso la classe operaia.

Termini Imerese, comunque, non dimentica la sua tradizione. Così non mancheranno la saggezza del Nanno e della Nanna, maschere caratteristiche della città, che furono inventate alla fine dell'800 dai due fratelli ebanisti Di Giorgi, né il variopinto Carro delle Quattro Stagioni, interamente realizzato con fiori. La sfilata dei carri allegorici è in programma domani alle 15.30 e martedì alle 16. Inoltre, oggi alle 21 si terrà l'elezione di Miss Carnevale 2003, mentre lunedì alle 21 si esibirà la boy band dei Gazosa. Martedì gran finale con i giochi piotecnici e il concerto di Edoardo Vianello

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

01 marzo 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia