La mafia a Palermo ha fatto Bingo! Nelle mani dei clan palermitani alcune sale da gioco del territorio

24 ottobre 2007

I poliziotti della Squadra mobile di Palermo e personale della Direzione investigativa antimafia hanno posto sotto sequestro nel capoluogo siciliano una delle sale Bingo più grandi d'Europa, la sala ''Las Vegas''. Il provvedimento dei giudici del Tribunale di Palermo, su proposta del dipartimento ''Mafia-economia'' della Procura palermitana, riguarda il sequestro dei beni e la sospensione dell'amministrazione di imprese di quote della sala giochi.
Il sequestro della sala, che si trova in viale Regione Siciliana in un immobile di 3.500 metri quadri, si collega ad alcune indagini partite in seguito all'inchiesta coordinata dal procuratore aggiunto Giuseppe Pignatone che portò, subito dopo l'arresto di Bernardo Provenzano, al fermo di 54 persone nell'ambito dell'operazione ''Gotha'', che fece finire in manette fra gli altri anche i boss Antonino Rotolo e Nino Cinà.

L'inchiesta sul sequestro dei beni è stata coordinata dal procuratore aggiunto Roberto Scarpinato e si basa anche sulle intercettazioni effettuate dalla polizia nel box in lamiera posto dietro l'abitazione del boss di Pagliarelli Nino Rotolo in viale Michelangelo, dove si effettuavano gli incontri con altri capimandamento palermitani. Secondo quanto emerso dalle indagini condotte dai sostituti procuratori Antonio Ingroia, Domenico Gozzo, Gaetano Paci e Roberta Buzzolani, sarebbero proprio tre degli arrestati nell'operazione ''Gotha'' i titolari di alcune delle quote della sala bingo. I quattro fratelli Casarubea di Palermo sarebbero quindi solo titolari ''nominali'' del locale, facendo da prestanome agli indiziati mafiosi Alessandro Mannino, Vincenzo Marcianò e Rosario Inzerillo. Il provvedimento di sequestro ha inoltre interessato anche il bar che si trova all'interno della sala, il ''Las Vegas - Bar Sas'', che secondo gli inquirenti apparterebbe a Salvatore Greco, anch'egli indiziato per mafia.
Dalle indagini è tra l'altro emerso che la gestione della sala bingo era oggetto di contrasti molto accesi tra i boss mafiosi.

''Si tratta della seconda sala Bingo sequestrata in provincia di Palermo perché creata e gestita da uomini vicino a Cosa nostra. Credo che, anche alla luce di altre vicende emerse per quanto riguarda le slot machine, sarebbe bene che in Sicilia si realizzasse una mappa aggiornata degli interessi che ruotano intorno a queste realtà nei diversi territori: da Trapani a Siracusa e a Catania''. Queste le dichiarazioni rilasciate stamani dal presidente della commissione Antimafia, Francesco Forgione.
''E' evidente - ha aggiunto Forgione - che la circolazione di contante senza controllo alcuno e la facilità di riciclare all'interno di queste gestioni i soldi provento delle attività criminali rischiano di creare un cortocircuito pericoloso che va interrotto''.

La scorsa settimana un'altra sala bingo palermitana è risultata essere gestita per conto della mafia. Il 18 ottobre scorso, infatti, la Squadra mobile di Palermo ha sequestrato su richiesta della Procura una villa a due piani con piscina, a Portella di Mare, dove nel 2003 aveva trovato rifugio il boss Bernardo Provenzano, al rientro da Marsiglia. Secondo gli inquirenti il terreno venne acquistato da Mario Cusimano, arrestato nell'ambito dell'operazione ''Grande Mandamento'' per associazione mafiosa e poi pentitosi, con il denaro proveniente dalla gestione della sala Bingo della Enterprise Srl, società che farebbe riferimento alla famiglia mafiosa di Villabate ed in particolare a Nicola e Antonino Mandalà, anche loro arrestati nell'operazione ''Grande Mandamento''. Intestatari fittizi del terreno e della villa successivamente edificata sono risultati una sorella e un cognato di Mario Cusimano. La società Enterprise srl, sotto sequestro giudiziario, controllava oltre la sala Bingo in via dei Cantieri anche due agenzie per la raccolta di scommesse a Villabate ed altre attività commerciali.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

24 ottobre 2007

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia