Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

La piccola Denise Pipitone in un pranzo di nozze in Valtellina, ma si è trattato dell'ennesimo falso allarme

17 novembre 2005

Pranzo di nozze interrotto dai carabinieri di Mazara del Vallo (Trapani) in Valtellina: ai militari era giunta voce della presenza di Denise Pipitone tra i cento ospiti stranieri del pranzo. Ma si è trattato di ennesimo falso allarme.
I militari hanno effettuato i controlli in un ristorante-albergo di Berbenno di Valtellina dove era in corso il pranzo di nozze con oltre 100 invitati, quasi tutti extracomunitari. Hanno portato via una bambina di tre anni e mezzo, residente a Bergamo con i genitori stranieri, fra gli ospiti del banchetto organizzato dai novelli sposi kosovari trapiantati a Sondrio.

Tutto è accaduto nella serata di sabato, ma la notizia è trapelata al notiziario di ieri sera dell'emittente televisiva Teleunica, alla quale si è rivolto un testimone oculare per protestare per le modalità del maxi-controllo. ''Sono state chiuse tutte le porte - ha raccontato - lo spavento degli ospiti è stato grande. A tutti sono stati controllati i permessi di soggiorno, alcuni documenti portati in caserma. La festa è stata ovviamente rovinata''.
Il test del dna ha dato esito negativo, la piccola è risultata figlia legittima della coppia arrivata da Bergamo e quindi restituita all'affetto dei genitori.

Fonte: La Sicilia

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

17 novembre 2005
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia