La provincia etnea, con il Gruppo degli Astrofili Catanesi, avrà le stelle in piazza

L'astronomia per tutti, per riempirsi gli occhi di stelle

05 agosto 2003
Ricco di appuntamenti sarà questa estate il programma delle attività divulgative aperte al pubblico organizzate dal Gac (Gruppo Astrofili Catanesi ''Guido Ruggieri''). L'Osservatorio Astronomico ''Archimede'', nell'omonimo liceo scientifico di Acireale, ospiterà due conferenze: la prima (oggi, 5 agosto) tenuta dal prof. Giovanni Strazzulla, astronomo dell'Istituto Nazionale di Astrofisica - Osservatorio Astrofisico di Catania, sul tema "L'Universo in laboratorio".

La seconda (3 settembre) tenuta dal prof. Giuseppe Marino, astronomo del Telescopio Nazionale Galileo -Isole Canarie-, sul tema "Le stelle e l'evoluzione stellare".

Dal 9 agosto al 7 settembre, nell'ambito della rassegna "Le stelle in piazza", saranno cinque i comuni etnei ad incontrare la cultura scientifica grazie alle serate dedicate all'astronomia: come momento centrale della manifestazione, il 10 agosto (notte di S. Lorenzo) i telescopi del Gac saranno puntati in contemporanea nelle piazze di Castiglione, S. Alfio ("Calici di stelle" al Rifugio Citelli), Santa Venerina e Viagrande.

Dall'11 al 14 agosto la rassegna proseguirà a Ragalna, con telescopi in Piazza Cisterna (che per l'occasione sarà oscurata) e con due proiezioni all'aperto, tenute dal prof. Giuseppe Marino e dal prof. Carlo Blanco, docente dell'Università di Catania e astronomo dell'Osservatorio Astrofisico. Durante le serate sarà possibile osservare la Luna ed altri oggetti astronomici, assistere ad simulazioni al computer e riconoscere le costellazioni principali del cielo estivo.

Fonte: Gazzetta del Sud

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

05 agosto 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia