La Regione sblocca i fondi per gli aeroporti di Birgi e Comiso

Stanziati 12,5 milioni di euro per gli anni 2018 e 2019 per i Comuni che rientrano negli ambiti territoriali dei due scali

16 febbraio 2018
La Regione sblocca i fondi per gli aeroporti di Birgi e Comiso

Sbloccati i fondi per finanziare l'avvio di nuovi collegamenti con gli aeroporti  di Trapani Birgi e Comiso (Rg). La Regione ha infatti stanziato 12,5 milioni di euro per gli anni 2018 e 2019 per i Comuni che rientrano negli ambiti territoriali dei due scali ai fini di favorire l'incremento delle presenze turistiche.
Ora Airgest, la società che gestisce l'aeroporto di Birgi, potrà varare il nuovo bando finalizzato alla ricerca di un vettore aereo che possa garantire il prosieguo dell'operatività dello scalo. I comuni trapanesi beneficiari sono Alcamo, Buseto, Calatafimi, Campobello, Castellammare, Custonaci, Favignana, Marsala, Paceco, Salemi e Valderice. Con loro anche Ragusa che, quindi, concorrerà alla ripartizione delle somme che avverrà sulla base delle presenze turistiche registrate in ciascun comune.

Intanto Cgil, Cisl, Uil e Confindustria si schierano a difesa dell'aeroporto "Vincenzo Florio" di Trapani Birgi. "Garantire l'occupazione e salvaguardare l'indotto" sono gli obiettivi su cui devono puntare le azioni che saranno programmate dal nuovo management dell'Airgest, la società che gestisce lo scalo. "I lavoratori dell'aeroporto e delle attività a esso connesse - dicono i segretari generali della Cgil Filippo Cutrona, della Cisl Palermo-Trapani Leonardo La Piana, della Uil Eugenio Tumbarello e il presidente di Confindustria Gregory Bongiorno - stanno vivendo ore di incertezza che si traduce nel fondato timore di perdere l'occupazione e di rendere vani gli impegni economici fin qui sostenuti. Non possiamo consentire che ciò avvenga. La provincia non può essere privata di una importante opportunità di sviluppo economica, sociale, occupazionale così come non può essere negata la mobilità e la continuità territoriale". [Travelnostop Sicilia]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

16 febbraio 2018

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia