La riduzione della spesa nel bilancio 2014 colpirà...

I tagli approvati dalla giunta Crocetta riguarderanno forestali, Comuni, trasporto pubblico locale e marittimo...

10 dicembre 2013

Per coprire i 320 milioni di euro di riduzione della spesa nel bilancio 2014 approvato dalla giunta assieme alla legge di stabilità venerdì notte (LEGGI), il governo Crocetta ha previsto tagli per forestali, comuni, trasporto pubblico locale e marittimo. Ma anche un ulteriore sforbiciata del 13% per gli assessorati: 3% per le spese di funzionamento (in aggiunta al 20% dell'anno scorso) e 10% sugli interventi; 15 mln in meno anche per l'Assemblea regionale.
A fornire il dettaglio dei numeri è stato l'assessore regionale all'Economia, Luca Bianchi, in conferenza stampa, a Palazzo d'Orleans, col governatore Rosario Crocetta, gli assessori Ester Bonafede (Famiglia), Dario Cartabellotta (Agricoltura) e Mariella Lo Bello (Territorio), alla presenza del ragioniere generale Mariano Pisciotta e del responsabile della Programmazione, Vincenzo Falgares.
Bianchi ha sottolineato che "bilancio e legge di stabilità vanno comunque letti assieme poiché le riduzioni di spesa intervengono in capitoli dove sono previste riforme".

La manovra è stata depositata oggi all'Assemblea regionale, la Presidenza provvederà poi ad assegnarla alle commissioni di merito per l'esame. Assieme a bilancio e finanziaria, il governo ha consegnato degli allegati che contengono misure per le imprese che avranno effetti nel 2014, sostenute con fondi dell'Unione europea.
Per i forestali i tagli produrranno un risparmio di 50 milioni, in quanto l'attività, in base alle norme inserite nella legge di stabilità, sarà spostata dalla spesa corrente a quella per gli investimenti, coperta con fondi comunitari. Il contingente dell'antincendio passerà dall'assessorato al Territorio sotto la gestione dell'Agricoltura, con un unico coordinamento che raggrupperà quindi circa 25 mila persone. Previsto il blocco del turn-over, con un ulteriore previsione di riduzione dei costi. Dalle revisione dei bandi e dei contratti "ma garantendo gli stessi servizi", il governo calcola un risparmio di 20 milioni sul trasporto pubblico locale e di 10 milioni del trasporto marittimo.
Il taglio sui trasferimenti ai comuni è di circa il 10% con una stima di 30 mln di risparmio, ma con la previsione della compensazione in fase di assestamento del bilancio, mentre è garantita l'intera copertura del costo dei precari col budget dello scorso anno.

"Le annualità dei trasferimenti ai comuni - ha specificato Bianchi - saranno comunque corrisposte durante l'anno". Taglio del 10% anche sull'indennità accessoria delle figure apicali nella sanità. Crocetta ha poi ribadito che nella legge di stabilità ci sono norme come il reddito di solidarietà per le fasce più deboli e diverse misure per le imprese attraverso il fondo di rotazione dell'Irfis che "funzionerà come un'agenzia per lo sviluppo".
"Oltre al risanamento - ha detto l'assessore Bianchi - la manovra contiene misure anti-congiunturali; ampliamo la capacità degli interventi aumentando il numero dei potenziali beneficiari pur riducendo in alcuni casi gli interventi". [Informazioni tratte da ANSA, Lasiciliaweb.it]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

10 dicembre 2013

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia