Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

La Sicilia degli sceicchi

Hamad bin Jassim Al-Thani, sceicco del Qatar, ha comprato lo storico albergo San Domenico di Taormina

15 marzo 2016

Lo sceicco del Qatar, Hamad bin Jassim Al-Thani, ha acquistato lo storico albergo San Domenico di Taormina.
Secondo quanto scritto dal quotidiano La Sicilia, la valutazione per l'ex monastero dei frati domenicani, considerato uno degli alberghi più famosi e belli della Sicilia, è di 52,5 milioni di euro. Il prezzo comprende la gestione.

L’acquisto è stato già fatto, anche se ancora l'avvocato Giorgio Lener - che si occupa della cessione dei sei alberghi siciliani di Acqua Marcia - non ha dato la comunicazione ufficiale per una questione burocratica. Infatti, nonostante quella di 52,5 milioni sia risultata di gran lunga la più alta, la proclamazione non è ancora avvenuta poiché il bando prevedeva che la procedura concordataria sarebbe stata vincolata a un'offerta non inferiore a 53,377 milioni di euro. Quindi ora spetta all'avvocato Lener proclamare la cessione definitiva.

Al termine della seconda gara, chiusasi il 18 dicembre scorso, il San Domenico è stato il solo dei sei alberghi (gli altri cinque sono: il Des Etrangers di Siracusa; l'Excelsior di Catania; il Grande Hotel delle Palme, l'Excelsior e Villa Igiea di Palermo) per il quale i 15 investitori che erano stati ammessi al data room avevano presentato offerte.
In ogni caso la questione dovrà essere definita entro il 31 marzo prossimo, ma in sostanza, ha scritto ancora il quotidiano catanese, manca soltanto l'annuncio, anche perché 52,5 milioni di euro è un "prezzo subordinato", vincolante per i soli offerenti, vicino al prezzo richiesto.

In mano ad uno sceicco era finito un altro albergo storico siciliano, La Perla Jonica di Acireale, destinato a diventare Hilton Catania Capomulini dopo l’acquisto da parte della Item di Hamed bin Al Hamed, principe di Abu Dhabi.
Il destino di quest’ultimo complesso alberghiero però è ad oggi incerto. I lavori per il rifacimento sono infatti bloccati da quasi un anno a causa di profonde incomprensioni tra la Item e il general contractor, incaricato a svolgere i lavori, Volteo Energie.

[Informazioni tratte da ANSA, Lasiciliaweb.it]

- Il destino dei grandi hotel siciliani (Guidasicilia.it, 08/01/16)

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

15 marzo 2016
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia