La Sicilia scommette sulle domeniche gratis al museo...

La Regione siciliana dice no alle nuove norme nazionali: "Continueremo per tutto l'anno"

04 marzo 2019
La Sicilia scommette sulle domeniche gratis al museo...

[Articolo di Claudio Reale - Repubblica/Palermo.it] - Lancia la "Domenica al museo", ma intanto si prepara a recepire le nuove norme nazionali. Scegliendo quali applicare e quali no. L'assessore regionale ai Beni culturali Sebastiano Tusa insiste sulle domeniche ad ingresso gratuito nei musei siciliani: una misura che in Sicilia continuerà a valere per tutto l'anno, mentre il ministero si prepara a limitarla alla bassa stagione.

L'assessore regionale ai Beni culturali Sebastiano Tusa

"Il ministro Alberto Bonisoli - dice Tusa - ha limitato la prima domenica del mese gratuita solo ai mesi invernali. Noi riteniamo sia opportuno permettere l'ingresso non a pagamento tutto l'anno e in tutti i siti".
In compenso, all'assessorato si valuta la possibilità di recepire la norma nazionale sugli sconti per giovani e universitari.

Parco Archeologico della Valle dei Templi di Agrigento

"È una straordinaria occasione per avvicinare i cittadini ai luoghi della cultura - sottolinea il presidente della Regione Nello Musumeci -. Una bella notizia per coloro che amano l'arte o per chi vuole trascorrere una domenica in modo diverso, ammirando i magnifici tesori della nostra Regione".

L'assessore regionale ai Beni culturali, Sebastiano Tusa, insiste sulle domeniche ad ingresso gratuito nei musei siciliani...

Non è l'unica misura prevista. L'obiettivo dell'assessorato è far nascere una carta di fidelizzazione ai musei regionali e ai Parchi archeologici, una sorta di abbonamento che permetta di entrare gratuitamente tutto l'anno, ogni volta che si vuole. "Come già avvenuto in passato - dichiara l'assessore Tusa - ritengo opportuno questo incentivo alla visita per le famiglie, gli studiosi, gli appassionati e i tanti turisti che già invadono le città siciliane. Un modo per fidelizzare i cittadini alle istituzioni culturali che, assieme ad altre iniziative già in cantiere, faranno riscoprire il piacere di una visita al museo, al Parco, a un monumento. Un aiuto per far conoscere maggiormente i luoghi della memoria e della propria storia".

Al Museo Salinas di Palermo, nella sala delle Metope di Selinunte - ph Iole Carollo
Foto Iole Carollo

Intanto si pensa al futuro. Appunto con gli sconti per giovani e studenti, che però ancora sono solo un'ipotesi allo studio. Tusa ne ha parlato con il dirigente generale Sergio Alessandro e con il responsabile del settore, Enrico Carapezza: "Anche noi - anticipa l'assessore - vorremmo applicare alcune misure nazionali che puntano a incentivare la visita. Una cosa che mi sembra estremamente valida è la riduzione del costo d'ingresso per studenti e giovani".

Al Museo Salinas di Palermo, nella sala delle Metope di Selinunte - ph Iole Carollo
Foto Iole Carollo

L'ipotesi è l'applicazione a tutti gli universitari e agli under 26 di una tariffa scontata, una misura che già alcuni musei applicano a macchia di leopardo che a questo punto diventerebbe obbligatori: "Ancora non abbiamo deciso quale sconto applicare - spiega Tusa - ma vogliamo farlo. È uno degli obiettivi del breve periodo".

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

04 marzo 2019

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia