Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

La strage di Ustica. Chiesta la condanna per due ex generali per omessa comunicazione di informazioni

30 novembre 2005

Nel corso del processo di secondo grado in corso a Roma per alcune vicende relative al disastro aereo di Ustica, l'accusa ha chiesto la condanna al carcere per due ex generali, imputati di omessa comunicazione di informazioni.
La pm Maria Monteleone ha chiesto 6 anni (4 dei quali condonati) e 9 mesi per Franco Ferri e Lamberto Bartolucci, perché i due militari, oggi in pensione, non avrebbero fornito al governo informazioni importanti sul disastro, in cui il 27 giugno 1980 morirono 81 persone, impedendo che esso esercitasse le sue prerogative.

Nel processo di primo grado i giudici avevano assolto con formula piena i generali Zeno Tascio e Corrado Melillo, mentre era stata prescritta l'imputazione specifica per i generali Ferri e Bartolucci, assolti invece dal reato di alto tradimento.
Ma la procura di Roma aveva impugnato la decisione per Ferri e Bartolucci, perché il reato di cui sono accusati non è prescrivibile. In primo grado il reato contestato era di aver "turbato", e non impedito, l'attività dell'autorità politica.
L'accusa si riferisce a una serie di presunte omissioni sui risultati dell'analisi di un tracciato radar e di una nota in cui parlava del possibile coinvolgimento di altri Paesi nel disastro.

Da oggi la parola spetta alla difesa dei due imputati. Il 15 dicembre si svolgerà l'ultima udienza.

Fonte: Reuters, 29 novembre

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

30 novembre 2005
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia