Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

La tassa insopportabile

L'assessore alla Sanità, Massimo Russo, trova il ticket una "tassa insopportabile"

07 giugno 2012

"Non è più possibile pensare di chiedere al cittadino di pagare le prestazioni sanitarie. E' una sorta di tassa sul macinato: i ticket sono oggettivamente insopportabili".
Parole dette da Massimo Russo, assessore regionale per la Salute, a margine dell'inaugurazione del "Forum Mediterraneo della sanità 2012", che si tiene a Palermo fino a sabato e al quale parteciperà oggi il ministro della Salute Renato Balduzzi.
"I ticket diventano insostenibili - ha aggiunto Russo - perché si aggiungono ad altre tassazioni feroci e si corre il rischio che il cittadino non si curi e quindi non viva bene".
"Chiedo al Governo di agire perché vengano salvaguardate le fasce più deboli, individuando nuove modalità di rimodulazione del ticket sanitario. Mi impegnerò a realizzare le condizioni per ridurre se non addirittura eliminare il ticket regionale".

"I diritti della gente e in particolare di anziani, bambini e persone fragili - ha proseguito Russo - non possono essere schiacciati da una deriva economicistica, sostenuta solo da logiche di bilancio. Bisogna recuperare il senso delle cose: a che serve il sistema sanitario se non parte dai bisogni della persona umana, tutelati dall'art. 32 della Costituzione? Bisogna invertire la rotta e rimettere il cittadino al centro delle nostre scelte. Non possiamo accettare che il meccanismo di finanziamento della sanità sia legato alle variazioni del Pil, oggi più che mai in una situazione in cui i tagli e il definanziamento si traducono in un aggravio di costi per il cittadino, che rischia di non essere più tutelato nei suoi diritti costituzionali, nei suoi bisogni e nell’equità di accesso al servizio".
Russo, che ha sottolineato la necessità di introdurre in sanità una nuova dimensione culturale di tipo umanistico, ha poi ricordato gli straordinari risultati ottenuti dalla sanità siciliana sia in termini economici che di qualità dell’offerta sanitaria. "Un risultato - ha precisato - riconosciuto dalla stessa Corte dei Conti, che ha sottolineato il grande contributo che la Sicilia sta dando al risanamento dell'intero sistema sanitario nazionale. L'efficientamento del sistema non può che avere come sbocco lo sviluppo, si rimette in circolo quanto abbiamo recuperato e noi, oggi, abbiamo la possibilità di ridurre il carico che pesa sul singolo cittadino".

"Abbiamo attuato il metodo delle 4 R: Regole, Rigore, Responsabilità e Risultati. Con questo sistema abbiamo messo al centro il cittadino e dato un colpo al sistema della mafia bianca, che aveva dato luogo alla prova giudiziaria di compromissioni col malaffare", ha aggiunto Russo. "Grazie alle 4 R - ha detto ancora - abbiamo tolto le incrostazioni del potere e i privilegi. Un'azione di riforma vera di un sistema che faceva acqua da tutte le parti guardando solo alla funzionalità ed efficienza". "Abbiamo fatto anche scelte impopolari - ha concluso Russo - proprio contro le clientele del mondo sanitario".
I DATI DELLA RIFORMA - La Sicilia è passata nel bilancio della Sanità da un disavanzo di 617 milioni di euro del 2007 a 27 milioni del consuntivo 2011. Il costo del personale si è ridotto del 5,80% passando dai 2,883 miliardi di euro del 2007 ai 2,715 miliardi del 2011. Questi sono alcuni dei dati che sono stati illustrati nel corso del Forum. Il costo per la farmaceutica convenzionata, nell'ultimo quadriennio, si è ridotto del 14% circa passando dai 2,883 miliardi di euro del 2007 ai 2,715 miliardi del 2011. Intanto migliora anche il trend della mobilità passiva e sono diminuiti anche i ricoveri in mobilità passando da 61.017 a 56.722 pari a -7,04%.

[Informazioni tratte da ANSA, GdS.it, SiciliaInformazioni.com]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

07 giugno 2012
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia