LAMPEDUSAINFESTIVAL

"L'incontro con l'Altro" - Festival delle migrazioni e del recupero della storia orale

12 luglio 2010

LAMPEDUSAINFESTIVAL - "L’incontro con l’Altro"
Festival delle migrazioni e del recupero della storia orale
Un festival di film e video a Lampedusa
Dal 19 al 25 luglio 2010

Un concorso per filmakers con 80 opere arrivate da tutta Italia e dall’estero, dibattiti su ambiente, informazione e immigrazione, proiezioni fuori concorso, presentazioni di libri, mostre, musica, teatro e danza.

Ad un anno dall'attuazione delle politiche del governo in tema d'immigrazione con l'introduzione del reato di clandestinità, la strategia dei respingimenti e il clima di paura che si è instaurato nei confronti dell'altro, Lampedusainfestival va avanti.
Un concorso per filmakers che ha come tema principale il dramma dell’immigrazione, per il quale il comune di Lampedusa è conosciuto in tutta Italia come comunità capace di dare speranza, ma spesso anche alla ribalta delle cronache nazionali per le condizioni dei centri d’accoglienza e per il respingimento delle barche della disperazione, in violazione di quel diritto d’asilo che dovrebbe essere uno dei capisaldi della cultura giuridica europea e che la Costituzione italiana (art.10) tutela quale diritto fondamentale dell’individuo.

Tra il 19 e il 25 luglio 2010, oltre alla proiezione delle opere in concorso, saranno organizzati altri eventi: dibattiti su ambiente, informazione e immigrazione, proiezioni fuori concorso, presentazioni di libri, mostre, concerti e dj set, uno spettacolo teatrale e una performance di danza.
Oltre al tema dell’immigrazione, il Festival affronta anche il tema dell’informazione attuale e delle sue anomalie, il tema della natura e della tutela della biodiversità e il tema della memoria storica sui delitti di mafia.
Questi i titoli dei cinque incontri-dibattiti organizzati con interventi di giornalisti, scrittori e importanti addetti ai lavori: "I diritti umani in Eritrea", "La situazione socio culturale di Lampedusa", "Il ruolo delle piccole isole nella rete ecologica", "L’informazione oggi" e "Immigrazione e possibili politiche di accoglienza".
A tutti i dibattiti seguiranno proiezioni di cortometraggi e documentari fuori concorso relativi al tema: "Eritrea - Voices of Tortures" di Elsa Chyrum, "L’amico Isayas" di Fabrizio Gatti, "Ritorno a Lampedusa" di Dagmawi Yimer (sarà presente il regista), "Motopesca Brasilia", "Da Trieste a Lampedusa" (1952) di Gianni Alberto Vitrotti, "Toreri del mare" (1955) di Romolo Marcellini, "Le balene" e "Migranti a Lampedusa" di Calogero Sparma, "Qui Milano Libera" di Piero Ricca.
Sono previsti tre incontri con l’autore: il 21 luglio Fabio Sanfilippo e Alice Scialoja presentano il loro libro "A Lampedusa", il 23 luglio Gabriele Del Grande, scrittore e giornalista di Fortress Europe, presenterà il suo libro "Il mare di mezzo" ed il 24 luglio Chiara Sasso presenta "Trasite, Favorite - Grandi storie di piccoli paesi. Riace e gli altri".
E ancora musica con due dj set di musica etnica e con il concerto di musica reggae di Zu Luciano, una performance di danza africana con Stefania Speroni, lo spettacolo teatrale su Peppino Impastato "Un segno del tempo chiamato memoria" con Maria Teresa De Santis e la sfilata di moda dello stilista lampedusano Pier.

Per il concorso sono pervenute 79 opere da tutta Italia che hanno dovuto attenersi a temi attuali e importanti per partecipare alle sezioni "Migranti incontro con l’Altro" aperta a filmati sulle relazioni che sorgono con gli Altri che spesso vengono definiti diversi perché con un altro colore di pelle o perché fedeli di un’altra religione, "Naturalistica: Biodiversità e Migrazioni naturali" riservata a cortometraggi che espongano come la natura ci può raccontare e "Informazione", per filmati sulla situazione attuale dell’informazione, sul ruolo e l’etica del giornalista e sulle nuove forme di comunicazione. I lavori in concorso saranno proiettati il 22, 23 e 24 luglio e la premiazione delle opere vincitrici avverrà il 25 luglio.
Una della novità di questa edizione consiste nella collaborazione con Libera Espressione, canale You Tube di informazione creato dai lampedusani per parlare di Lampedusa, che realizzerà servizi video durante il festival dando la possibilità a chi non può arrivare sull’isola di vedere alcuni eventi. Su You TubeLibera Espressione ha già pubblicato una video intervista a Giacomo Sferlazzo, uno degli organizzatori della manifestazione ed esponente della Associazione Askavusa.

Gli obiettivi del Lampedusainfestival - Di fronte a forme di conflitto di natura sempre più culturale e religiosa, questo Festival vuole essere un’iniziativa concreta per contribuire a individuare strategie e dinamiche di composizione delle differenze attraverso il giovane e universale linguaggio del cinema.
L'Italia appare divisa in chi fa di tutto per frenare l’inevitabile processo delle migrazioni, alimentando l'odio e la paura, e chi quotidianamente dimostra che si può convivere e crescere in una società multietnica: il Lampedusainfestival si schiera con questi ultimi, offrendo la possibilità di divulgare storie e modi di raccontare che abitualmente non trovano spazio. Perché per comprendere la storia si deve partire dalla conoscenza di tante singole storie… Inoltre il Lampedusainfestival vuole essere recupero di memoria locale e identità che da sempre nella storia delle isole Pelagie è legata all'accoglienza, proprio in virtù della loro collocazione geografica nel cuore del Mediterraneo. Non a caso Lampedusa, isola di transizione tra due continenti, ha un ruolo strategico nelle rotte migratorie di diverse specie animali e non è per caso il Lampedusainfestival vuole altresì testimoniare, promuovere e difendere l’inscindibilità dei doveri di solidarietà verso l’uomo e la natura.

I PRINCIPALI ORGANIZATORI
Associazione Askavusa di Lampedusa Circolo Arci - Il circolo Askavusa è frutto anche degli avvenimenti degli ultimi anni. Ciò che è accaduto, infatti, ha fatto sì che il comune desiderio di riunirsi per creare occasioni di incontro e di conoscenza assumesse una consapevolezza nuova e profonda. La consapevolezza che la difesa dei diritti dei lampedusani non può prescindere dalla tutela dei diritti fondamentali di qualsiasi essere umano. Consci delle difficoltà e delle limitazioni insite nello svolgimento delle attività esclusivamente all’interno del centro, l’associazione mira poi a promuovere attività che coniughino lo sviluppo culturale ed economico dell’isola all’obbiettivo dell’integrazione e della conoscenza tra popoli. Per l’Associazione il Lampedusainfestival è occasione per creare occasioni di dibattito e di incontro con musicisti, cineasti e scrittori dei vari paesi del bacino del Mediterraneo e dell’africa sub sahariana.
Recosol - Rete Dei Comuni Solidali - Re.Co.Sol è una associazione che attualmente conta 264 associati fra Comuni e Province in tutta Italia. Fondata per coordinare progetti di cooperazione decentrata in paesi in via di sviluppo è impegnata anche in Italia nel promuovere festival, convegni, mostre e dibattiti. L'adesione alla Rete è un modo per attivare lo scambio tra culture diverse attraverso progetti di solidarietà internazionale, piccoli, concreti e di facile attuazione. Tutti i progetti Recosol vengono gestiti e decisi direttamente dalla popolazione dei villaggi con un coinvolgimento diretto. [www.comunisolidali.org]
Asgi - Associazione Studi Giuridici Sull’Immigrazione - L’Asgi è nata nel 1990 e riunisce avvocati, docenti universitari, operatori del diritto e giuristi con uno specifico interesse professionale per le questioni giuridiche connesse all’immigrazione. L’Asgi organizza anche, attraverso le sue sezioni territoriali, incontri di formazione per giuristi, avvocati ed operatori sui temi del diritto dell’immigrazione e del diritto d’asilo. Si adopera in tutte le sedi istituzionali, locali, nazionali ed europee per promuovere politiche ispirate all’accoglienza e al rispetto dei diritti umani fondamentali dei migranti. Ha collaborato con Recosol e con l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per promuovere corsi di formazione per operatori che gestiscono progetti di accoglienza immigrati. [www.asgi.it]

L’organizzazione di questa II edizione è stata possibile grazie alle preziose collaborazioni con le sezioni lampedusane di Legambiente e Arci.
L’iniziativa è promossa da Rete Comuni Solidali, Asgi (Associazione Studi Giuridici Immigrazione), Associazione Askavusa di Lampedusa, Legambiente e Arci, in collaborazione con il settimanale Carta, Associazione Amani, terrelibere.org, Rete Antirazzista Catania, ICS-Consorzio Italiano di Solidarietà - Ufficio Rifugiati di Trieste, ASPER–Associazione per la tutela dei diritti del popolo eritreo, Riserva Naturale Regionale Monterano(Roma), Riaceinfestival-Riace (RC), Valsusa Filmfest-Val di Susa (TO), Associazione S/paesati di Trieste, Associazione Culturale Cinema e Diritti di Palermo, CineMarghine di Borore e Silanus (NU), Filmfestival sul Paesaggio–Parco delle Madonie (PA), Associazione Pelagos e Istituto onnicomprensivo Luigi Pirandello di Lampedusa e Linosa.


PROGRAMMA
Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito e si svolgeranno nel locale "Molo11", via Grotte 4, Lampedusa


19 LUGLIO
ORE 18.30

- Presentazione del Festival. Interverranno: Giacomo Sferlazzo (Circolo Arci Askavusa Lampedusa), Giusi Nicolini (Direttrice Legambiente Lampedusa), Gianfranco Schiavone (Asgi-Re.Co.Sol), Dagmawi Yimer (Regista), Luca Vullo (Regista Vincitore I Edizione).
- Presentazione Mostra Fotografica  "Immaginari di confine" (dal 19 al 25 luglio 2010). Interverranno gli autori: Andrea Kunkl, Giorgia Serughetti, Giuseppe Fanizza.
ORE 20.30
Proiezioni fuori concorso - "In memoria di Paolo Borsellino"
: proiezione del Video integrale "L’intervista" di Fabrizio Calvi e Jean Pierre Moscardo; proiezione del documentario "Viaggio a Lampedusa" di Giuseppe Di Bernardo, Kristian Foersch e Giandomenico Pumilia.
- Performance di Danza Africana con Stefania Meroni (Durata 20’).

20 LUGLIO
ORE 18.30
- Dibattito: "I diritti umani in Eritrea"
con M. Daniela Avallone e Tekle Ghebreghiorghis (Associazione ASPER)
ORE 20.30
- Proiezioni fuori concorso - Selezione di film sull’Eritrea: "Eritrea - Voices of Tortures" di Elsa Chyrum, (prod. HCRE - Human Rights Concern - Eritrea 2006, durata 19’), "L’amico Isayas" di Fabrizio Gatti (prod. L’Espresso - Italia 2009, durata 34’)
- Serata di musica etnica (dj set)

21 LUGLIO
ORE 18.30
- Dibattito: "La situazione socio culturale di Lampedusa"
- Intervengono Caterina Famularo e Andrea Pavia.
- Incontro con l’autore: presentazione del libro "A Lampedusa" di Fabio Sanfilippo e Alice Scialoja.
- Presentazione della Mostra "Lampedusa foto, documenti e altro" di Nino Taranto (la mostra sarà allestita dal 21 luglio al 21 agosto presso Lampedusa Art Gallery).
ORE 20.30
- Proiezioni fuori concorso: documentario "Ritorno a Lampedusa" di Dagmawi Yimer (sarà presente il regista), "Motopesca Brasilia", "Da Trieste a Lampedusa" (1952) di Gianni Alberto Vitrotti, "Toreri del mare" (1955) di Romolo Marcellini.

22 LUGLIO
ORE 18.30
- Dibattito sull’ambiente "Il ruolo delle piccole isole nella rete ecologica"
– Incontro divulgativo sulle migrazioni animali e l’importanza della conservazione della biodiversità negli ambienti insulari, con particolare riferimento a Lampedusa. Intervengono: Prof. Bruno Massa - Università di Palermo, Francesco Petretti - biologo e collaboratore di Geo & Geo di RAI 3, Tommaso La Mantia - Università di Palermo, Pietro Lo Cascio – naturalista del Centro Studi NESOS di Lipari, Giusi Nicolini - direttore della riserva naturale di Lampedusa.
ORE 20.30
- Proiezioni fuori concorso del cortometraggio "Le balene" di Calogero Sparma
CONCORSO
- Proiezione film in Concorso Sezione Naturalistica: Biodiversità e Migrazioni naturali.
"Be water, my friend" di Antonio Martino (Durata 14’)
"Iblei - Storie e luoghi di un parco (abstract)" di Vincenzo Cascone (Durata 8’)
- Proiezione film in Concorso Sezione Informazione.

23 LUGLIO
ORE 18.30
- Dibattito "L’informazione oggi"
- Intervengono: Vittorio Teresi (Magistrato), Piero Ricca (Qui Milano Libera), Giampiero Caldarella (Giornalista), Gabriele Del Grande (Scrittore).
- Incontro con l’autore: presentazione del libro "Il mare di mezzo" di Gabriele Del Grande.
ORE 20.30
- Proiezioni fuori concorso di "Qui Milano Libera" di Piero Ricca.
CONCORSO
- Proiezione film in Concorso Sezione Informazione.

24 LUGLIO
ORE 18.30
- Dibattito "Immigrazione e possibili politiche di accoglienza".
Intervengono: Gianfranco Schiavone (Asgi – Re.Co.Sol), Raul Daoli (Sindaco di Novellara - RE), Dagmawi Yiemer (Regista), Hassan Maamri (Arci).
- Incontro con l’autore: presentazione del libro "Trasite Favorite. Grandi storie di piccoli paesi. Riace e gli altri" di Chiara Sasso (Re.Co.Sol.).
ORE 20.30
- Proiezioni fuori concorso: "Migranti a Lampedusa" di Calogero Sparma.
CONCORSO
Proiezione film in Concorso Sezione Migranti.

- Concerto di musica reggae con Zu Luciano.

25 LUGLIO
ORE 20.30
CONCORSO Premiazione dei filmati vincitori

- Spettacolo teatrale di Maria Teresa De Santis "Un segno del tempo chiamato memoria" su Peppino Impastato.
- Sfilata di Moda dello Stilista Lampedusano Pier.
- Musica Dj Set.

Tutte le informazioni su: www.lampedusainfestival.com

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

12 luglio 2010

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia