Le indebitate famiglie italiane

Nel 2009 sono cresciuti i debiti delle famiglie italiane: si è arrivati a sfiorare i 900 miliardi di euro

05 agosto 2010

I debiti delle famiglie italiane sono cresciuti nel 2009, sfiorando nel complesso i 900 miliardi di euro. Il dato è contenuto nel periodico supplemento al Bollettino statistico della Banca d'Italia, diffuso nei giorni scorsi.
Secondo Bankitalia, il debito delle famiglie (incluse le istituzioni senza scopo di lucro al servizio delle famiglie) nel 2009 è aumentato dell'1,8% rispetto all'anno precedente e a incidere sul bilancio di casa sono stati soprattutto i mutui.
Nei primi tre mesi del 2010, i debiti risultano aumentati ulteriormente del 3% su base annua, passando da 773,218 a 797,611 miliardi di euro, con una crescita reale di 24,330 miliardi. Quanto al peso dei mutui, è salito nei primi mesi del 2010 del 2,6%, da 599,947 a 615,782 miliardi di euro (+15,835 miliardi). In termini assoluti, il debito 2009 ha raggiunto gli 893,886 miliardi di euro contro gli 877,996 del 2008.
Il bollettino registra invece un calo delle attività che si sono attestate l'anno scorso a 3.604.061 miliardi rispetto ai 3.527.120 miliardi dell'anno precedente. Sulla crescita dei debiti ha inciso anche il credito al consumo. Infatti, i prestiti a breve termine, sempre su base annua, sono lievitati da 55,803 a 61,307 miliardi di euro (+5,504 miliardi), mettendo a segno un aumento del 9%. Tornando al totale, il rialzo delle passività nel primo trimestre di quest'anno è stato così superiore a quello registrato nel 2009, che aveva visto i debiti salire dell'1,8%.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

05 agosto 2010

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia