Le lunghe, arzigogolate traversate in città, per andare dove la spesa costa meno

Salumi e detersivi al centro città, bagnoschiuma e bevande in periferia...

10 settembre 2005

I mariti poco avvezzi alle spese spesso si chiedono per quale motivo le loro mogli percorrono le città in lungo e in largo, per comprare in questo e in quell'altro supermercato prodotti che potrebbero acquistare nello stesso posto.
Il motivo c'è, e proprio grazie alla solerzia delle attente mogli spesso nelle famiglie si riesce a far quadrare i conti di fine mese. 
Le mogli di quei mariti distratti sanno benissimo che fare la spesa in un supermercato o nell'altro non fa lo stesso, l'Associazione Altroconsumo ci fa sapere che ''non fa lo stesso'' nemmeno quando il confronto si estende ai supermercati di in una città del Nord rispetto rispetto ad uno di una città del Sud. A parità di carrello, la differenza - a fine anno - può arrivare a 1.200 euro.
Dunque, le mogli d'Italia sanno che  ci sono i supermarket ''buoni'' e quelli ''cattivi''.

Altroconsumo, l'associazione nata per difendere i diritti dei consumatori, ha fatto una lista di questi supermercati e - con indagine in 39 città e 536 punti vendita della grande distribuzione - ha scoperto che quando si tratta di provvedere alla dispensa ci sono due città ''ideali'': Firenze e Pisa. E due città da ''evitare'': Reggio Calabria e Catanzaro.
Ha poi scoperto che in genere, tenendo conto di quanto offerto su tutto il territorio nazionale, la catena che pratica i prezzi migliori è l'Esselunga. Anche se i fiorentini che vogliono cogliere il meglio dal meglio dovrebbero andare all'Ipercoop e i pisani alla Carrefour.

La lista dei buoni e dei cattivi varia infatti da città e città, ma anche se lo slalom fra promozioni e offerte, prodotti di marca e a basso costo può sembrare faticoso alla fine ne vale la pena. A Pisa, per esempio, fare la spesa in un punto vendita piuttosto che un altro vuol dire risparmiare fino a 1.244 euro l'anno. Praticamente un mese d'affitto o una rata del mutuo. Anche a Roma o a Milano lo slalom cittadino garantisce un premio di circa mille euro.
A Catanzaro invece il gioco non vale la candela: fra il supermercato più caro e quello più economico la differenza è di soli 74 euro l'anno.
Il Nord vince anche se si prende in considerazione la differenza rispetto alla media nazionale: in testa alla classifica c'è Firenze dove il risparmio viaggia sugli 800 euro l'anno, in coda ci sono Reggio Calabria e Catanzaro dove - comunque sia - si spendono addirittura 129 e 37 euro in più rispetto al resto d'Italia. Se si considera il fatto che il livello dei redditi - in genere - è più basso al Sud rispetto che al Nord, il peso del divario aumenta ulteriormente.

Altroconsumo - dalla complessa indagine che tiene conto sia di un carrello composto da prodotti di marca che da uno tarato invece sui primi prezzi (quelli in assoluto più convenienti) - trae una conclusione: la differenza la fa la concorrenza. Laddove sono presenti diverse catene i prezzi inevitabilmente scendono, dove la concorrenza non c'è la media si livella inesorabilmente verso l'alto. La grande distribuzione è molto più presente al Nord che non al Sud e i listini ne subiscono le conseguenze.
''Pur precisando che non sempre le promozioni sono trasparenti e i risparmi certi - commenta Paolo Martinello, presidente di Altroconsumo - va detto che supermercati e ipermercati in questo ultimo anno hanno garantito la stabilità se non un lieve decrescere dei prezzi. Colpisce la spaccatura fra una parte e l'altra del paese, il gap fra Nord e Sud, fra un sistema di distribuzione e l'altro''.
Colpisce anche la estrema varietà dei listini: la stessa catena cambia i prezzi di un prodotto sul territorio in base alla concorrenza. A Firenze, vista la guerra delle insegne, la Coop propone prezzi mediamente più bassi del 20 per cento rispetto a quanto offerto a Milano, Genova o Napoli. [la Repubblica]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

10 settembre 2005

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia