Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Le Siciliane di A e B

Continua la striscia ma... (Atalanta-Palermo 3-3) Tortellino indigesto (Modena-Trapani 2-1) Solo per pochi (Catania-Brescia 2-2)

22 dicembre 2014

Viste dal tifoso...
Buon lunedì a tutti e buon Natale!
Continua la striscia positiva del Palermo, solo che ieri si doveva vincere perché, dopo un primo tempo da favola - con un Vaquez formato mondial ed il suo compare Paulo -, i rosanero hanno fatto impazzire la difesa bergamasca; in mezzo, un regalo dell'arbitro, che ha concesso un rigore molto generoso e trasformato da Denis.
La ripresa ha visto un Atalanta più in palla, ma stavolta i regali li hanno portati i difensori palemitani dando il pareggio prima a Morales poi ancora a Denis (buco clamoroso!!!).
Ma guardiamo il bicchiere mezzo pieno (di buon spumante siciliano) e brindiamo al 2015 con l'augurio di continuare a giocare come stanno facendo in questo periodo.
In serie B giornata nera con il Trapani che in terra emiliana ha fatto indigestione con il tortellino modenese e il Catania che ha pareggiato in casa davanti a pochi affezionati tifosi, il resto era fuori dallo stadio a protestare.
Ci rivediamo a gennaio. Rifaccio i miei cordialissimi e sportivissimi auguri.
Buon calcio a tutti.
[A.G.]

ATALANTA - PALERMO 3-3
ATALANTA (4-3-1-2):
Sportiello 5, Zappacosta 5.5, Stendardo 5.5, Benalouane 5.5, Dramè 6.5; Baselli 5.5 (9' st Gomez 6), Carmona 5, Cigarini 5.5; Moralez 6.5; Boakye 5 (1' st Bianchi 5.5), Denis 6.5 (37' st D'Alessandro sv). (1 Avramov, 3 Del Grosso, 5 Scaloni, 6 Bellini, 7 D'Alessandro, 8 Migliaccio, 20 Biava, 25 Spinazzola, 31 Molina, 33 Cherubin). All. Colantuono 6.
PALERMO (3-5-2): Sorrentino 6, Munoz 5.5, Gonzalez 5.5, Andelkovic 6; Morganella 6.5, Rigoni 6.5 (30' st Bolzoni sv), Maresca 6 (44' st Belotti sv), Barreto 6.5 (23' st Della Rocca 5.5), Lazaar 6; Vazquez 7.5, Dybala 6.5. (1 Ujkani, 2 Vitiello, 3 Pisano, 10 Joao Silva, 13 Emerson, 18 Chochev, 19 Terzi, 21 Quaison, 23 Feddal). All. Iachini 6.
Arbitro: Orsato 6.
Reti: nel pt al 6' Rigoni, al 16' Vazquez, 40' Denis (rig), al 46' Vazquez, nel st al 10' Moralez, al 31' Denis.
Note: recupero 1' e 4'. Angoli: 6-3 per il Palermo. Espulso: al 40' pt Iachini per proteste. Ammoniti: Benalouane, Baselli, Gonzalez, Carmona, Cigarini, Della Rocca per interventi fallosi, Bianchi per comportamento non regolamentare. Spettatori: paganti 1.666, abbonati 10.678, incasso 2.570 euro.
--------------------------------------------

Palermo sprecone. Iachini, espulso per proteste sul rigore concesso a Denis, con un 3-3 conquista a Bergamo l'ottavo risultato utile consecutivo: in serie A i siciliani non c'erano mai riusciti prima. Ma il tecnico rosanero può rammaricarsi per aver gettato via una vittoria che sembrava cosa fatta, sul 3-1. Un match dai due volti, dominato nella prima frazione dai rosanero; i bergamaschi, che non si erano mai resi pericolosi fatta eccezione per l'azione del rigore, nella ripresa appaiono trasformati e raddrizzano la partita, grazie anche ad alcuni errori della difesa siciliana.

Nell'ultima mezz'ora il Palermo ha avuto il torto di cedere totalmente l'iniziativa all'Atalanta, che ha ritrovato slancio con il gol di Moralez e poi ha raggiunto il meritato pari con Denis. Colantuono dovrà però a sua volta meditare su un approccio troppo blando dei suoi.

Il tecnico atalantino conferma Denis e gli affianca Boakye nel 4-3-1-2 già andato in scena senza fortuna contro la Lazio. Iachini replica con il collaudato 3-5-2. In regia c'è Maresca, davanti Dybala e Vazquez, coppia terribile. Come già con il Cesena, il divieto di ingresso a chi è senza tessera del tifoso lascia un buco nel cuore della curva bergamasca. Senza gli ultras non è la solita bolgia e il Palermo ne approfitta imponendosi subito.

Passano sei minuti e i siciliani sono già avanti: torre di Vazquez per Rigoni, che buca Sportiello con un preciso destro al volo. Dopo un quarto d'ora arriva la mazzata: Vazquez sfrutta una palla persa, si avvicina al limite e firma il 2-0 con un bellissimo pallonetto. Atalanta sotto choc, dagli spalti piovono fischi.

Un destro sballato da fuori di Denis è l'unica vera reazione che gli uomini di Colantuono riescono ad abbozzare, finché Munoz non spinge giù il centravanti in area. Per l'arbitro Orsato è rigore. Iachini si arrabbia e finisce negli spogliatoi. Lo stesso Denis va sul dischetto e dimezza lo svantaggio, rianimando un po' i suoi. Ma è un fuoco di paglia, perché Dybala ridicolizza Benalouane e Stendardo, poi mette in mezzo per Vazquez che mette dentro l'1-3.

Nella ripresa scende in campo un'Atalanta diversa. Al 55' Dramè crossa, Sorrentino respinge corto: arriva Maxi Moralez e infila la palla nell'angolino. Il piccolo argentino ci prova anche al 67' con un destro fulmineo, ma Sorrentino è bravo. Un minuto e ci si mette anche la sfortuna: il tiro di Cigarini colpisce il palo. La palla perfetta capita sulla testa di Bianchi, ma la sua deviazione è troppo centrale. Il pari è nell'aria e infatti arriva al 76'. Il cross tagliente di Dramè affetta la difesa del Palermo: Andjelkovic sbaglia, spunta Denis che da pochi metri non può sbagliare il gol del 3-3. Finisce così. Un punto sotto l'albero fa contenti tutti.

CATANIA - BRESCIA 2-2
CATANIA (4-3-3):
Frison 6; Sauro 4, Rinaudo 5, Spolli 4, Parisi 5.5; Chrapek 5.5, Escalante 5.5, Odjer 6.5 (30' st Garufi sv); Leto 4.5, Cani 6.5 (26' st Jankovic 6), Calaiò 6.5 (45' st Marcelinho sv). In panchina: Terracciano, Ramos, Gallo, Piermateri, Aveni, Rosseti. Allenatore: Pellegrino 6
BRESCIA (4-3-2-1): Arcari 6; Coly 6, Ant. Caracciolo 5, Di Cesare 5.5, Scaglia 6; Bentivoglio 6, H'Maidat 6, Benali 6.5; Morosini 6.5 (26' st Sodinha 6); Corvia 6.5 (30' st Razzitti 6), And. Caracciolo 6.5. In panchina: Minelli, Rizzola, Lancini, Ragnoli, Quaggiotto, Valotti. Allenatore: Javorcic 6.5
Arbitro: La Penna di Roma 6.5
Reti: 6' pt Cani, 14' pt Corvia, 14' st Calaiò, 40' st Caracciolo (rig).
Note: giornata di sole, terreno in buone condizioni. Curve vuote per lo sciopero del tifo etneo. Spettatori: 3000 circa. Ammoniti: Sauro, Odjer. Angoli 3-3. Recupero: 1'; 4'.
--------------------------------------------

Imbarazzante ma anche facile da immaginare per quanto accaduto in settimana. Catania e Brescia si gioca davanti a pochi intimi, poco meno di tremila - compresi i quaranta supporter lombardi - presenti sugli spalti del Massimino. I club organizzati lo avevano annunciato ma alla vigilia di Natale vedere lo storico stadio catanese praticamente deserto fa una certa impressione. Stavolta però a scegliere di non entrare allo stadio non sono stati solo gli ultras; buona parte dei diecimila abbonati che in estate avevano creduto ai proclami della società ha preferitorestare a casa o andare a fare shopping natalizio.
Fuori dal Massimino si concretizza la protesta dei supporter della Nord. Non solo prima ma anche per tutta durata della gara la tifoseria organizzata non ha risparmiato cori decisamente poco amichevoli all'indirizzo della dirigenza rossazzurra colpevole - a giudizio dei tifosi - di aver deliberatamente portato Sannino alle dimissioni. Dentro lo stadio si gioca in un clima quasi surreale. Sostegno ai giocatori in campo e cori contro la società. [Continua a leggere l’articolo di a.g. su Lasiciliaweb Sport]

MODENA - TRAPANI 2-1
MODENA (4-2-3-1):
Manfredini 5.5; Gozzi 6, Zoboli 6.5, Cionek 6, Rubin 5.5 (27' st Nardini 7); Martinelli A. 6.5 (17' st Luppi 7), Schiavone 6; Signori 6, Beltrame 5.5 (31' pt Ferrari 7) Nizzetto 7; Granoche 6.5. In panchina: Lanzotti, Calapai, Manfrin, Tonucci, Osuji, Marzorati. Allenatore Novellino 6.5.
TRAPANI (4-4-2): Marcone 6; Lo Bue 5.5, Pagliarulo 5, Terlizzi 5, Rizzato 6; Basso 5.5 (27' st Martinelli D. 5), Zampa 6 (47' st Citro sv), Ciaramitaro 6.5, Nadarevic 6; Abate 5.5, Falco 7. In panchina: Gomis, Daì, Vidanov, Caldara, Barillà, Lombardi, Aramu. Allenatore Boscaglia 5.5
Arbitro: Mariani di Aprilia 5.5
Reti: 17' pt Falco, 31' st Nardini, 42' st Ferrari.
Note: pomeriggio freddo, terreno in buone condizioni, spettatori 5mila circa. Espulso al 2 'st Novellino per proteste. Ammoniti: Terlizzi, Lo Bue, Schiavone, Falco. Angoli 14-4 per il Modena. Recupero: 1'pt; 3'st.
--------------------------------------------

Il Trapani rovina tutto nel finale a Modena. Due gol gialloblù nell'ultimo quarto d'ora condannano la squadra di Boscaglia regalando ai padroni di casa il sorpasso e la vittoria per 2-1.
Granata in vantaggio nel primo tempo con un gran gol di Falco, che dalla lunga distanza sorprende Manfredini. Il Modena, però, comincia a prendere il comando del gioco e per l'intero secondo tempo, pur esponendosi a qualche contropiede avversario, gioca all'attacco.
Il pari lo segna il neo entrato Nardini approfittando di una chiusura imprecisa di Terlizzi. La rete decisiva arriva al 43' con un altro entrato dalla panchina, Nicola Ferrari, lasciato troppo libero al limite e autore di un destro piazzato a fil di palo.

[Fonte: Lasiciliaweb Sport]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

22 dicembre 2014
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE