Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Liberty Lines annuncia l'acquisto di 9 nuove navi ibride

La compagnia di navigazione trapanese va verso il rinnovo sostenibile della propria flotta

26 aprile 2022
Liberty Lines annuncia l'acquisto di 9 nuove navi ibride
  • Hai un'attività che vuoi rendere visibile? Fallo ora gratuitamente - CLICCA QUI

La compagnia di navigazione trapanese Liberty Lines ha firmato un contratto con il cantiere spagnolo Armon per la costruzione di 9 unità veloci ibride che entreranno in linea tra il 2023 ed il 2026.
L'accordo prevede anche un'opzione per la costruzione di ulteriori 9 unità in consegna tra il 2027 ed il 2030.

Queste nuove commesse sono l'espressione della volontà della Liberty Lines di investire nel rinnovo della flotta in chiave sostenibile.

Le nuove imbarcazioni saranno le prime unità veloci HSC hybrid ad ottenere la classe RINA Green Plus; saranno equipaggiate con due motori principali MTU-Rolls Royce, alimentati sia in modo tradizionale che a propulsione elettrica, che permetteranno di entrare, sostare ed uscire dai porti ad emissioni zero, consentendo alle unità di navigare a ben 8 nodi in modalità "full electric" ed a oltre 30 nodi in modalità di crociera.

L'importante passo innovativo comprende anche la concezione dei nuovi motori che saranno compatibili per l'uso ad idrogeno, rendendo Liberty Lines la prima società di navigazione veloce al mondo dotata di una flotta H2 ready.

Le speciali batterie utilizzate dalle nuove unità, si ricaricheranno durante la fase di crociera grazie all'ausilio dei motori principali. In caso di lunghi periodi di stazionamento in porto, le unità saranno predisposte per il cold ironing che permetterà, oltre alla ricarica, anche il mantenimento in funzione dei servizi della nave.

Liberty Lines

I nuovi mezzi, inoltre, saranno dotati di un sofisticato impianto di trattamento dei gas di scarico, che consentirà anche in regime di crociera un drastico abbattimento delle emissioni inquinanti, con una diminuzione dell'8% di CO2, del 62% di fuliggine e del 83% dei Nox rispetto ai dati dell'attuale naviglio veloce e che permetterà a queste nuove unità di essere conformi all'IMO Tier III, stringente regolamento sulle emissioni ancora non in vigore nel mediterraneo.

"La nostra azienda - dice Giovanni Barresi, presidente della Liberty Lines - anticipando i tempi, estende il piano di investimenti economici fino al 2030 per nuovi importanti traguardi, sia per accelerare il passaggio alla navigazione a emissioni zero che per continuare a garantire la massima qualità ed il livello di attenzione sui servizi. ll design ibrido delle nuove navi consentirà di superare gli standard imposti dalle attuali normative che regolamentano le emissioni per mare".

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

26 aprile 2022
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia