Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Luigi Bruccoleri fa sua la 54/ma Coppa Monti Iblei. Tra le autostoriche il più veloce è stato Salvatore Caristi

10 ottobre 2011

Una giornata dalle temperature invernali ha accompagnato i 142 concorrenti che hanno disputato la 54/ma edizione della Coppa Monti Iblei, gara di velocità in salita, valida per il Trofeo Italiano Velocità della Montagna. Il pubblico ha sfidato numerosissimo le condizioni climatiche proibitive per applaudire i paladini del volante. La manifestazione, organizzata dall'associazione Tecno Racing Service, in collaborazione con l'Automobile Club di Ragusa e con il patrocinio della Provincia Regionale di Ragusa e dei Comuni di Chiaramonte Gulfi e Comiso, ha visto prevalere, Luigi Bruccoleri, con il tempo totale di 5'03",99, su una Osella pa 27. Il pilota agrigentino ha subito messo un buon distacco tra sé e i propri avversari già nella prima salita, per poi incrementare, in maniera pesante, il proprio vantaggio nella manche conclusiva. La piazza d'onore è andata a Samuele Cassibba che ha fermato le lancette su 5'07",91. Il giovane pilota comisano ha interpretato al meglio le insidie della cronoscalata iblea, ma ha pagato il gap di potenza della sua vettura nei confronti di quella del vincitore. Il podio è stato completato Enzo Fazzino uno dei saggi conoscitori della gara siciliana. Fazzino con la sua Osella Pa 20 S è arrivato a poco più di sei secondi dalla vetta. Quarto Giovanni Cassibba, plurivincitore della manifestazione. Il pilota comisano ha continuato a far crescere la sua Wolf ancora acerba e con pochi chilometri di sviluppo già percorsi. La "top five" è stata completata dal giovane trapanese Francesco Conticelli che continua a far vedere cose egregie, nonostante la sua poca esperienza. Molto da recriminare per Vincenzo Conticelli, secondo nella prima giornata e all'indomani costretto al ritiro, con la sua Osella Pa 20 S, in seguito ad una toccata nella prima manche. Il ragusano Raffaele Gurrieri su Renault Clio Cup ha vinto il Gruppo E1 Italia. Il chiaramontano Vito Lucenti ha fatto suo il Gruppo E3.
Tra le minicar la vittoria è andata al calabrese Antonio Ferragina. Le autostoriche hanno visto prevalere a sorpresa la Fiat 128 di Salvatore Caristi, dopo il ritiro di Ciro Barbaccia, il più veloce nelle prove.

Classifica: 1. Luigi Bruccoleri Osella Pa 27 in 5'03”,99; 2. Samuele Cassibba Formula Master a 3”,92; 3. Vincenzo Fazzino Osella Pa 20 S a 6”,25; 4. Cassibba Giovanni Wolf a 12”,20; 5. Conticelli Francesco Osella Pa 21 a 13”,30; 6. Domenico Cubeda Radical Sr 4 a 15”,95; 7. Giuseppe Spoto Speeds Suzuki a 17”,59; 8. Aiuto Rocco Osella Pa 20 S a 20”,81; 9. Orazio Marinelli Breda Bmw a 20”,97; 10. Domenico Polizzi Elia Avrio Suzuki a 21”,25

Giuseppe Livecchi

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

10 ottobre 2011
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia