Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Muos: la Regione Sicilia responsabile civile

Il tribunale di Caltagirone ha accolto la richiesta del Comune di Niscemi

11 ottobre 2016
Muos: la Regione Sicilia responsabile civile

La Regione siciliana sarà presente come responsabile civile nel processo a un suo dirigente e a sei imprenditori accusati di abusivismo edilizio e violazione della legge ambientale per la costruzione a Niscemi (Cl) del Muos, il sistema di telecomunicazione militare Usa.
Lo ha stabilito il Tribunale monocratico di Caltagirone accogliendo la richiesta di una delle 11 parti civili, il Comune di Niscemi.
Secondo l'accusa, sostenuta dal procuratore di Caltagirone, Giuseppe Verzera, avrebbero realizzato l'impianto "senza la prescritta autorizzazione, assunta legittimamente o in difformità da essa". Ed avrebbero "eseguito e facevano eseguirei lavori per la realizzazione del Muos, insistenti su beni paesaggistici, all'interno della riserva orientata denominata Sughereta di Niscemi, in zona A, di inedificabilità assoluta, in un sito di interesse comunitario".

Ammesso quale parte civile nel processo anche il Codacons, rappresentato da Francesco Tanasi, segretario nazionale dell’associazione e assistito dall'avvocato Carmelo Sardella.
La tutela ambientale e sanitaria riconosciuta al Codacons è obiettivo essenziale dell'associazione la quale si è formalmente impegnata a perseguire tale finalità attraverso il controllo e la tutela di un equilibrato rapporto tra l'uso individuale delle risorse dell'ambiente ed un razionale sviluppo della società, improntato sempre al rispetto e alla tutela della dignità della persona umana ed alla salvaguardia dell'interesse fondamentale della salute e della sicurezza attuale e futura delle singole persone attraverso l'applicazione del principio di prevenzione, e attraverso la vigilanza sulla corretta gestione del territorio da parte della pubblica amministrazione.

Il processo è stato aggiornato al 12 gennaio 2017.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

11 ottobre 2016
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia