Nasce "Destinazione Alia". Il Comune punta ad un turismo giovane e sostenibile

Alia, ideale per un soggiorno all’insegna della sostenibilità che può coinvolgere in particolare i più giovani

26 settembre 2017
Nasce ''Destinazione Alia''. Il Comune punta ad un turismo giovane e sostenibile

Foto www.typicalsicily.it

Vivere il territorio senza snaturarlo: domani, mercoledì 27 Settembre, la Giornata mondiale del turismo 2017 promossa dall'Unwto, punta sulla sostenibilità e Alia si candida a posizionarsi come meta del turismo sostenibile in Sicilia, di un turismo attento alle identità e alle eccellenze locali in cui esperienza vuol dire conoscenza diretta del territorio.
Il piccolo centro, che si trova in provincia di Palermo, sul versante sud-occidentale delle Madonie, offre infatti l’opportunità di trascorrere una piacevole vacanza in un paesaggio immerso nel verde, a contatto con la natura, dove gli animali vivono liberi e dove il cibo ha un sapore più genuino, sotto un cielo stellato. Ecco perché Alia è l’ideale per un soggiorno all’insegna della sostenibilità che può coinvolgere in particolare i più giovani.

E così, per raggiungere la maturità di destinazione turistica, il Comune punta ad avviare una alleanza strategica con gli operatori economici e turistici del territorio per individuare una strategia di marketing complessiva. L’obiettivo è facilitare l’arrivo dei turisti e alimentare il movimento escursionistico, considerato che Alia si trova in posizione equidistante dai centri di Palermo, Catania, Agrigento e Caltanissetta. In questa ottica, il Comune ha già individuato rapporti di partenariato con uno studio professionale di settore e ha avviato un possibile accordo con Trenitalia, per integrare la mobilità su gomma con quella su ferro, come conferma l’assessore al Turismo, Pasquale DiPiazza. "Alia ha tutte le potenzialità - sottolinea il sindaco Felice Guglielmo - per proporsi come nuova destinazione sostenibile in Sicilia rivolgendosi sia ai gruppi che ai viaggiatori singoli sia ancora alle famiglie con bambini".
A disposizione dei viaggiatori green c’è infatti una selezionata scelta di strutture ricettive, dagli agriturismi alle fattorie didattiche e alle case vacanza, pensate sia per chi preferisce la vacanza più attiva, tra il trekking a cavallo, la mungitura o la scoperta dei grani antichi oppure di puro relax riscoprendo con calma i piaceri della vita campestre.

Ma anche il centro di Alia offre alcune chicche per gli appassionati dei tour culturali: basta fare una passeggiata per le vie del paese per imbattersi nel piccolo Museo della Fotografia o nel palazzo Guccione che sorge su quello che era l'antico palazzo baronale. L'edificio risale al XIX secolo e fu fatto costruire dall'omonima famiglia, una delle più facoltose di Alia, con forti riferimenti al liberty siciliano della scuola di Ernesto Basile.
Da non perdere le grotte della Gurfa, antichissimo insediamento rupestre che, contrariamente a quanto può fare pensare la loro attuale denominazione, non si tratta di grotte naturali, poi lavorate e adattate dalla mano dell’uomo, ma di un monumento di architettura rupestre, scavato nell’arenaria rossastra che compone il nucleo della collina. Diverse le ipotesi sulla loro origine. Una delle ipotesi più affascinanti, ma anche meno comprovate, sostiene addirittura che il sito sia stato adibito a tomba del re cretese Minosse.

Per la Giornata del Turismo sono previste iniziative in tutto il mondo (tutte le informazioni su http://wtd.unwto.org) e l'Unwto, l'organizzazione mondiale del turismo delle Nazioni Unite, invita tutti a condividere le proprie immagini di festa anche sui social con gli hashtag #WTD2017 #IY2017 #TravelEnjoyRespect #SDGs

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

26 settembre 2017

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia