Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Nasce Rakalìa, inedita interpretazione della Malvasia di Cantine Pellegrino

La storica cantina inaugura la Tenuta Rakalìa con un grande bianco da uve Malvasia

11 maggio 2022
Nasce Rakalìa, inedita interpretazione della Malvasia di Cantine Pellegrino
  • Hai un'azienda vinicola che vuoi rendere visibile? Fallo ora gratuitamente - CLICCA QUI

Cantine Pellegrino presenta Rakalìa, un vino di grande carattere e tipicità aromatiche complesse, nato dalle vigne dell'omonima Tenuta, coltivate su terreni che seguono il profilo delle dolci colline tra Marsala e la Riserva Naturale dello Stagnone.

Rakalìa, dall'arabo Terra di Alì, è così denominata per la sua rara bellezza e generosità. Il nome rimanda infatti a suggestioni arabe, a profumi dall'anima intensa, capaci di sedurre al primo sorso, come quelli della nuova malvasia secca.

Rakalìa, la nuova Malvasia di Cantine Pellegrino

Affacciate sulle saline e sulle isole Egadi, le viti affondano le radici in un terreno rossastro, ricco di carbonati, dalla tessitura franco sabbiosa, che regala ad ogni acino un concentrato di aromi e profumi caratteristici. Terra ricca di acqua e accarezzata da salubri venti, la Tenuta Rakalìa è particolarmente fertile. La superficie vitata - dislocata su due appezzamenti ubicati a 110 m slm - è di 2,85 ettari tutti coltivati in biologico.

Tenuta Rakalìa, Cantine Pellegrino

La scelta - unica nel panorama siciliano - di coltivare la Malvasia sulla terraferma, risale al 2006, dall'intuizione che questa varietà potesse sposarsi perfettamente con il terroir. Dopo averne apprezzato le qualità nella produzione dei vini da dessert Cantine Pellegrino ha avviato un percorso che ha portato a vederne esprimere il potenziale anche in un bianco secco.

Rakalìa è un vino di grande carattere ed equilibrio, una piccola produzione ottenuta grazie a una pressatura soffice e una successiva lunga fermentazione a bassa temperatura. I quattro mesi di affinamento in acciaio consentono a tutte le componenti di armonizzarsi tra loro e di migliorare in termini di colore, profumi e sapore. Dal colore giallo paglierino, al naso la malvasia regala un profumo intenso e complesso di macchia mediterranea, di lavanda, erbe aromatiche, frutta gialla e agrumi, mentre al gusto si apre in un delicato equilibrio tra frutto e acidità, con un finale lungo e salino.

Benedetto Renda, presidente di Cantine Pellegrino

"Rakalia nasce dalla scelta di celebrare il legame tra Pellegrino e il territorio della Sicilia Occidentale. Qui la cultivar Malvasia, ci regala una nuova espressione, un bianco che porta nel bicchiere un'armonia perfetta tra struttura, salinità e aromi ed evoca al pensiero la bellezza essenziale del nostro paesaggio" afferma Benedetto Renda, Presidente di Cantine Pellegrino.

www.carlopellegrino.it

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

11 maggio 2022
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia