Nobel per la letteratura a Imre Kertesz, per ''essere senza destino''

12 ottobre 2002
Dopo i Nobel per la medicina e per la fisica (e ieri quello per la pace a Jimmy Carter) anche quello per la letteratura è stato consegnato, allo scrittore ungherese Imre Kertesz.

La motivazione parla di "un'opera che pone l'esperienza fragile dell'individuo contro l'arbitraria barbarie della storia", l'opera è quella che l'anno scorso ha vinto in Italia il premio speciale Flaiano, "Essere senza destino".

Questo romanzo autobiografico, pubblicato in Italia da Feltrinelli, è l'analisi del viaggio di andata e ritorno in un campo di concentramento.

Uscì nel 1975 in Ungheria senza che nessuno vi prestasse grande attenzione; diventato un evento letterario più di 20 anni dopo, quando uscì tradotto in altre lingue, è oggi considerato una delle più importanti opere della letteratura europea di questo secolo.

Imre Kertesz  è nato a Budapest nel 1929, deportato quindicenne ad Auschwitz nel 1944 e liberato a Buchenwald nel 1945, traduttore di Freud Nietzsche, Canetti, Wittgenstein, Kertesz ha scritto anche numerose piece teatrali per finanziare la sua carriera di scrittore.

Di seguito uno stralcio del romanzo "Essere senza destino".

"Non esiste assurdità che non possa essere vissuta con naturalezza e sul mio cammino, lo so fin d'ora, la felicità mi aspetta come una trappola inevitabile. Perchè persino là, accanto ai camini, nell'intervallo tra i tormenti c'era qualcosa che assomigliava alla felicità. Tutti mi chiedono sempre dei mali, degli 'orrori': sebbene per me, forse, proprio questa sia l'esperienza più memorabile. Sì, è di questo, della felicità dei campi di concentramento che dovrei parlare loro, la prossima volta che me lo chiederanno. Sempre che me lo chiedano. E se io, a mia volta, non l'avrò dimenticata."

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

12 ottobre 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia