NON C’È PIÙ TEMPO DA PERDERE!

Fridays For Future Siracusa domani, venerdì 24 maggio, davanti al Tempio d'Apollo: tutti in piazza per il Futuro!

23 maggio 2019
NON C’È PIÙ TEMPO DA PERDERE!

"Non c'è più tempo da perdere". Sono le parole di António Guterres, Segretario Generale dell'ONU. Lo dicono gli scienziati che, all'unanimità, chiedono un drastico cambio di rotta. Lo ripete l'ultimo rapporto dell'Intergovernmental Panel on Climate Change dell'ONU - il principale organismo internazionale per la valutazione dei cambiamenti climatici -, ricordando che abbiamo meno di 11 anni prima di superare il punto di non ritorno.

Fridays For Future

Lo gridano gli attivisti di Fridays For Future, invocando il diritto a un futuro. Per loro e per le generazioni a venire.
In piazza, lo scorso 15 marzo, erano più di 2 milioni. Hanno fatto tremare cinque continenti, e dato speranza al mondo intero. "Ci avete rotto i polmoni!" gridavano con forza. A fianco a loro hanno camminato insegnanti, genitori, bambini, lavoratori, nonni. Perché il pianeta appartiene a tutti, e tutti apparteniamo a questo pianeta.

Ed è bene ricordare che siccità e alluvioni, carestie e acqua inquinata, microplastiche, malattie, estinzioni di massa, carenza di cibo e in generale tutti i disastri ambientali sono disastri umanitari.

Fridays For Future

Serve un cambiamento radicale, e deve essere fatto secondo criteri di equità, facendo pagare a chi ha inquinato il prezzo della riconversione, e non scaricandolo sulle classi sociali più deboli. Gli attivisti di Fridays For Future la chiamano "Giustizia climatica", un punto fermo delle loro richieste, coscienti che salvare il pianeta può e deve essere occasione di innovazione, sviluppo, lavoro e opportunità.

Fridays For Future

Irlanda e Regno Unito hanno dichiarato, grazie anche alla pressione di Fridays For Future, lo Stato di Emergenza Climatica. Un gesto importante, ma non sufficiente. Per questo, a due giorni dalle elezioni europee, Fridays For Future chiede alla politica tutta una rapida ed efficace riconversione del sistema economico e produttivo mondiale e che la tutela del pianeta venga messa in cima alle agende politiche di ogni Paese e continente.

Ed è per questo che domani, venerdì 24 maggio, tutti i gruppi di Fridays For Future, dappertutto, saranno in piedi nelle piazze, di fronte alle nostre campagne, al nostro mare, alle nostre montagne.

Fridays For Future

I ragazzi di Fridays For Future Siracusa, domani mattina discuteranno con studenti e studentesse del cambiamento climatico e lo faranno all'interno delle scuole.
Di pomeriggio, invece, alle ore 16,00, tutti si riuniranno davanti al Tempio di Apollo per un grande flash mob, un dibattito e per richiedere con forza a tutte le amministrazioni di Siracusa di dichiarare lo Stato di Emergenza Climatica.

Aderiscono le realtà (elenco in aggiornamento):  Unione Degli Studenti; Siracusa Comitato Stop Veleni; Stonewall GLBT Siracusa; Amnesty Gruppo Siracusa; Arci Siracusa; REA - Rete Empowerment Attiva; Giosef Siracusa; Rifiuti Zero - Siracusa: Comitato Aria Nuova; Legambiente Siracusa; Astrea in memoria di Stefano Biondo ONLUS; Piazza Grande Femminista; Arciragazzi Siracusa 2.0; Siracusa Città Educativa; CGIL Siracusa; CISL Siracusa; Movimento aretuseo per il lavoro la sicurezza e le bonifiche; Slow Food Siracusa; Comitato beni comuni Siracusa; Greenpeace; Natura Sicula.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

23 maggio 2019

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia