Nubifragio nel Catanese: ingenti danni alle coltivazioni

07 settembre 2005

Sono ingenti i danni provocati nel territorio di Biancavilla, nel Catanese, dal violento nubifragio dell'altro ieri. Pioggia e gradine hanno completamente distrutto le coltivazioni dei campi e dei vigneti, proprio in prossimità del raccolto dell'uva per la vendemmia. Nella zona ''Vigne'' vi sono state abitazioni isolate, smottamenti di terreni, strade allagate e non più percorribili. Tantissimi gli interventi dei vigili dl fuoco e dei tecnici comunali per prestare soccorso ad automobilisti e a famiglie rimaste bloccate all'interno delle abitazioni. Il nubifragio ha danneggiato anche le cabine per l'erogazione dell'energia elettrica e di conseguenza anche il servizio idrico è stato bloccato.

Il Comune, che ha agito in raccordo con la Prefettura e la Protezione civile, ha utilizzato diverse autobotti per rifornire di acqua istituti e abitazioni rimasti sprovvisti. Molto utile è stata la collaborazione con altri Comuni della zona che hanno inviato i propri mezzi per prestare soccorso. ''Purtroppo facciamo i conti con una situazione drammatica - afferma il sindaco di Biancavilla, Mario Cantarella - il nubifragio ha cancellato il lavoro dei nostri agricoltori in un solo pomeriggio, nei campi non ci sono più frutti, nelle vigne l'uva è sparita. E i danni purtroppo non finiscono qui, considerato che la viabilità nella zona delle vigne e ad alto rischio, ci sono strade divelte e dissestate, in alcune aree c'è il rischio di smottamenti''.

Fonte: La Sicilia

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

07 settembre 2005

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia