Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

O' Scià... fiato alle polemiche

Lampedusa scambia volentieri il vice sindaco leghista Maraventano con Claudio Baglioni

29 settembre 2008

Due sbarchi stamani all'alba a Lampedusa. Una barca in legno con 32 extracomunitari, tra cui otto donne, è stata intercettata a 18 miglia dall'isola da una motovedetta della Guardia costiera. Altri 35 immigrati sono stati bloccati invece a terra, dagli uomini della capitaneria, sulla spiaggia della Guitgia, proprio davanti al porto.
Ieri mattina, grazie all'intervento di un pattugliatore "Vega" della Marina militare, 101 migranti, tra cui dieci donne e quattro bambini, a bordo di un barcone alla deriva a 90 miglia a sud-est di Lampedusa, in acque di competenza maltese, sono stati salvati. Il tempestivo intervento della Marina italiana ha, con molta probabilità, evitato un'altra strage nel Canale di Sicilia, dove purtroppo decine di disperati sfidano il mare in burrasca e le difficoltà della traversata pur di approdare in Europa.
Sempre ieri, in tarda mattinata, un altro barcone è stato avvistato dalla Guardia di finanza ad una cinquantina di miglia al largo delle coste di Lampedusa. Sul natante 38 migranti... 

Insomma, la vita travagliata di Lampedusa continua il suo corso, quotidianamente, e sembra giusto che qualcuno sostenga con forza la possibilità di allietare, qualche volta, la popolazione dell'Isola. "O' Scià", la bella manifestazione ideata da Claudio Baglioni, giunta alla sesta edizione e nata proprio per i lampedusani e per omaggiare il loro senso di solidarietà, ieri è stata chiusa con un finale "Meraviglioso", che ha visto duettare Claudio Baglioni e Fiorello sulle note della canzone di Domenico Modugno ("Meraviglioso", appunto), la cui villa impera ancora sul mare di Lampedusa.
Un finale che ha, in parte, spazzato via le polemiche politiche legate a questa edizione di "O' Scià", che per i maligni dovrebbe essere l'ultima.
Polemiche nate dalle dichiarazioni del vice sindaco di Lampedusa, assessore alla Pubblica istruzione, nonché senatrice della Lega Nord, Angela Maraventano, che aveva chiesto spiegazioni su come erano stati spesi i 600mila euro stanziati dalle istituzioni per O' Scià. "Claudio Baglioni dovrà spiegarmi, fatture alla mano, come l'evento abbia costi così elevati visto che gli artisti dicono di partecipare a titolo gratuito", ha tuonato la scorsa settimana la senatrice affermando di avere proposto a Baglioni di fare una serata di spettacolo da solo per risparmiare e poter acquistare una risonanza magnetica per l'unico pronto soccorso dell'isola: "La risposta che mi è arrivata è stata negativa. Non mi farò portavoce della richiesta di fondi per 'O' Scià' in Senato. Nulla contro Baglioni ma qui a Lampedusa ho altre priorità: ci sono 200 lampedusani ammalati di tumore che fanno la spola per le sedute di chemioterapia, manca un vero ospedale e ci sono circa 250 bambini in età da asilo nido a casa, mentre la scuola materna è da sistemare", aveva concluso.

Di parere opposto il sindaco Bernardino De Rubeis secondo il quale Baglioni e la sua manifestazione sono "un bene prezioso per le Pelagie". "Diventerà un evento istituzionalizzato e sarà questa la nostra prossima battaglia: riuscire a farlo diventare un appuntamento che dovrà coinvolgere sia il Governo centrale che quello regionale. Se fra gli amministratori c'è qualcuno non in linea con le nostre intenzioni sull'evento ‘O' Scià', quella è la porta". Porta dalla quale il sindaco farà uscire la Maraventano, ritirandogli la delega di vice sindaco. La decisione della revoca per la vice sindaco, definita "sofferta, ma indispensabile e irrevocabile", avverrà tecnicamente oggi ma è stata presa dal sindaco sabato scorso. "Solo perché oggi il segretario comunale non è a Lampedusa - ha detto sabato De Rubeis -. Ma stasera porterò la testa della Maraventano sul palco". "Sono nauseato dalle affermazioni del mio vice sindaco - ha detto ancora De Rubeis - Un amministratore si distingue se affronta i bisogni della sua gente, non distruggendo il lavoro fatto dagli altri. Noi saremo con Baglioni sempre e comunque perché la Fondazione O' Scià ha portato benessere a questa isola, facendo tra l'altro allungare la stagione turistica fino alla fine di settembre".

Queste le parole inviate alle redazioni degli organi di informazione dal Sindaco De Rubeis
"Se fra gli amministratori c'è qualcuno non in linea con le nostre intenzioni sull'evento O' Scià, quella è la porta. Claudio Baglioni e O' Scià, sono un bene prezioso per le Pelagie; l'evento musicale che è alla sua sesta edizione ha confermato le presenze sull'isola degli scorsi anni. Non è possibile; non è giusto e non è corretto durante lo svolgimento della manifestazione, speculare su dichiarazioni contro la manifestazione, da parte di chicchessia.  O' Scià ha un significato che va al di la dell'immaginario; O' Scià è diventato parte integrante delle nostre isole e nessuno ha il diritto di mettere in discussione la sua valenza, la sua importanza, la sua imponenza. O' Scià diventerà un evento istituzionalizzato e sarà questa la nostra prossima battaglia, per riuscire a farlo diventare un appuntamento importantissimo e che dovrà coinvolgere sia il Governo centrale che quello regionale. Grazie Claudio, per quello che hai fatto per noi e per quello che noi speriamo tu faccia anche in seguito. Grazie perchè una nuova luce si è accesa sulle Pelagie e sulle tantissime persone che giungono sulle nostre isole in cerca di una nuova vita, in cerca di un futuro migliore. Grazie Claudio per come ci hai saputo portare nel giardino dell'amore; un luogo a noi sconosciuto. L'amore sopra ogni altra cosa, questo l'unico messaggio che O' Scià è giusto che porti perchè è per questo che è nato. O' Scià è un evento che Baglioni fa a costo zero e quindi gratuitamente; le spese che si fanno sono relative esclusivamente ai costi reali per palco strumentazioni ecc. Gli artisti che si sono alternati sul palco della Guitgia di Lampedusa in questi sei anni, se avessimo dovuto pagarli, ci sarebbero voluti milioi di euro e non poche centinaia di migliaia. Mi inchino davanti a Baglioni e chiedo scusa per coloro i quali non sanno quello che dicono".

De Rubeis, sempre sabato scorso, ha detto di aver cercato, ma senza esito, di contattare il ministro degli Interni, Roberto Maroni, per dargli notizia del provvedimento a carico della senatrice della Lega. Gli ha fatto eco Rossella Barattolo, compagna di Baglioni e presidente della Fondazione O' Scià: "Dei 350mila euro di cui abbiamo avuto a disposizione lo scorso anno, circa 335 mila sono tornati sull'isola sotto forma di spese per i trasporti, logistica e vitto per tutti gli addetti ai lavori. Ci tengo a precisare che tutti gli artisti che hanno preso parte a O' Scià lo hanno fatto sempre a titolo gratuito. L'adesione di Bob Geldof, Khaled e di tanti personaggi dello spettacolo italiani è stata straordinaria".

Profondamente disturbato dalle dichiarazioni della senatrice Maraventano, anche il consigliere comunale di maggioranza del Popolo Delle Libertà, Davide Masia, che nei giorni scorsi è uscito per protesta dalla maggioranza del consiglio comunale di Lampedusa e Linosa e dichiarandosi indipendente. "Se il Sindaco De Rubeis non toglie immediatamente la delega di assessore e vice sindaco alla senatrice Maraventano, non potrò neppure pensare più di tornare sui miei passi. La Senatrice Maraventano ha fatto delle affermazioni offensive nei confronti di Claudio Baglioni e non è possibile continuare settimanalmente a dovere sopportare dichiarazioni farneticanti e che ci lasciano trasecolati e che mettono a repentaglio i rapporti fra Baglioni, gli amministratori e la popolazione. Chiedo al Sindaco di togliere la delega al Vice Sindaco anche perchè in più occasioni la Maraventano ha dimostrato scarso interesse nei confronti di una popolazione che da sempre è costretta a vivere dovendo superare problemi enormi badando invece ad apparire per iniziative discutibili, solitarie e che non rappresentano sicuramente l'amministrazione comunale. Non è possibile scagliarsi contro una delle poche persone che ha fatto veramente del bene alle nostre isole. Baglioni è un uomo che ha deciso di aiutare Lampedusa e per giunta senza nessun tipo di speculazione e non è giusto attaccarlo, in nessun modo e per nessuna ragione. Da questo momento, mi dichiaro indipendente e non farò più parte della maggioranza".

Al fianco dell'organizzazione della kermesse, oltre al primo cittadino, si sono schierati politici siciliani e non. Come il presidente della Regione, Raffaele Lombardo e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianfranco Miccichè, che hanno espressamente ringraziato Baglioni, sottolineando la "vocazione all'accoglienza e alla solidarietà dei lampedusani e di tutti i siciliani". Pro O' Scià anche il ministro della Difesa Ignazio La Russa, che ritiene l'isola il "luogo ideale dove svolgere una iniziativa come questa, che punta a sensibilizzare l'opinione pubblica sui temi dell'immigrazione e dell'integrazione culturale".
Infine, a favore di O' Scià e contro le dichiarazioni della Maraventano, i lampedusani. Prove ne sono stati gli striscioni che il comitato "O'Scià per sempre" ha esposto per le vie cittadine e con i quali hanno invitato il cantante romano a non tenere conto delle affermazioni della loro conterranea.

Alla fine della fiera è arrivato anche il commento della diretta interessata: "Che dire? Forse il sindaco è impazzito, non sta bene - ha detto Angela Maraventano - Dire che porterà la mia testa sul palco! Meriterebbe che lo denunciassi, e comunque sarò io a chiedere le sue dimissioni: il popolo non può essere governato da uno che prima dice che "i negri puzzano" e poi si esprime in questo modo. Con il sindaco non ho parlato. Certo, si sa, lui è un personaggio strano, che parla facilmente. Però, anche volendo essere comprensivi, quello che ha detto è grave".

[Informazioni tratte da La Siciliaweb.it, Agrigentonotizie.it, il Messaggero.it]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

29 settembre 2008
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE