Oggi a Villa Malfitano, il sole palermitano e il business cubano

Obiettivo della manifestazione il business delle aziende siciliane a Cuba

12 dicembre 2002
L'Istituto nazionale per il Commercio Estero (ICE) è l'Agenzia governativa a cui è affidato il compito di promuovere ed assistere tutte le aziende italiane che intendono sviluppare rapporti economici e commerciali all'estero.

L'Ufficio ICE di Palermo - in collaborazione con la Regione Sicilia - alle ore 9,30 presso Villa Malfitano in via Dante 167, darà il via ad un convegno dal titolo "Country Presentation Cuba".

Obiettivo della manifestazione è quello di illustrare le opportunità di business che le aziende italiane in generale, e siciliane in particolare, possono realizzare a Cuba non soltanto tramite esportazioni, ma anche attraverso la creazione di joint ventures produttive o commerciali con le imprese locali.

Negli anni recenti il governo di Fidel Castro ha avviato un programma di riforme mirante a ristrutturare le imprese di Stato, introducendo elementi propri delle economie di mercato nella locale economia a carattere pianificato. Sono stati avviati metodi di gestione economica decentrata ponendo maggiore enfasi su criteri di efficienza e redditività delle imprese, come forme di autofinanziamento aziendale e riduzione dei sussidi statali.

Nell'ambito di questo processo di riforme economiche, il governo cubano intende promuovere anche una maggiore apertura del Paese agli investimenti esteri il cui apporto diventa fondamentale per la crescita del sistema economico nazionale. A tal fine oltre ad un intervento legislativo che incentivi l'afflusso di capitali stranieri, il Ministero Cubano per gli Investimenti Esteri e la Collaborazione Economica ha istituito il Centro di Promozione degli Investimenti per segnalare agli operatori stranieri le opportunità di investimento nell'isola.

Uno dei settori più promettenti sono attualmente il turismo che negli anni '90 è divenuto il settore maggiormente dinamico dell'economia cubana con un tasso di crescita più alto rispetto agli standards internazionali.

Le opportunità di investimenti e joint ventures per le imprese italiane sono svariate e possono riguardare sia il comparto dei servizi di catering (forniture di attrezzature, forniture alimentari), sia i tour operator (scambio di "pacchetti" di servizi turistici tra operatori italiani e cubani) sia infine il comparto delle infrastrutture turistiche (costruzione di villaggi turistici, in particolare nell'arcipelago Sabana-Camaguey, ristrutturazione di monumenti).

Altri settori dove maggiori sono le opportunità di business sono quello della meccanica strumentale, in particolare macchinari tessili ed per la trasformazione di prodotti alimentari (l'industria leggera cubana ha iniziato un processo di riconversione per rimpiazzare gli obsoleti macchinari di provenienza sovietica), biotecnologie (il settore vanta di una notevole fama a livello internazionale grazie ai consistenti investimenti statali, all'alto livello di qualificazione del personale ed ai vari centri di ricerca scientifica), infrastrutture (il governo lancerà programmi di investimento per il miglioramento delle carenti reti di comunicazione viaria, ferroviaria e marittima), telecomunicazioni e agro-industria.
 
C'è da segnalare infine che l'embargo americano non solo non ha finora scoraggiato l'entrata di capitali nell'isola, ma ha significato per molte imprese straniere la possibilità di agire nel mercato cubano senza dover sostenere la concorrenza delle aziende statunitensi.

Alla Country Presentation di Cuba presenzierà anche il Sottosegretario di Stato alle Attività Produttive, On. Stefani, nonché una delegazione istituzionale cubana di alto livello costituita da sette rappresentanti dei seguenti organismi economico-commerciali che illustreranno i vantaggi offerti dal locale Governo agli investitori stranieri: Ministero degli Investimenti Esteri, Ministero per il Commercio Estero, Centro di Promozione degli Investimenti (CPI), Centro di Promozione delle Esportazioni (CEPEC), Camera di Commercio di Cuba, Centro cubano delle Biotecnologie, Ministero del turismo.

La manifestazione potrà avere dei risvolti operativi immediati in quanto sarà seguita qualche giorno dopo da una missione di operatori italiani a Cuba.
Nel corso del workshop, che si realizzerà dal 16 al 20 dicembre, saranno organizzati degli incontri bilaterali con imprenditori cubani.

INFO
0916319511

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

12 dicembre 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia