Oggi e domani a Catania un seminario internazionale sull'immigrazione

Organizzato dal Partito del socialismo Europeo

21 marzo 2003
Oggi e domani (venerdì 21 e sabato 22 marzo) si svolge a Catania un seminario internazionale promosso dal Partito del Socialismo Europeo sui temi delle politiche di immigrazione e del diritto d'asilo.

Il seminario, dal titolo "Una mappa per l'Europa: immigrazione, partecipazione, cittadinanza", sarà un importante momento di riflessione fra i rappresentanti dei diversi partiti socialisti europei sui temi che legano le problematiche dell'immigrazione e dell'asilo allo spazio di libertà giustizia e sicurezza della Unione.

 Si affronterà quindi il problema delle diverse legislazioni e delle diverse politiche praticate dai paesi membri in tema di immigrazione ed asilo; si farà il punto sul processo di comunitarizzazione, delineato nel trattato di Amsterdam, delle leggi e degli strumenti per il controllo e sul governo dei flussi migratori e per l'integrazione degli stranieri.

Non mancherà, come è naturale, un riferimento al come i diversi paesi europei si potranno preparare ad affrontare un nuovo flusso di profughi a seguito di una possibile guerra in Iraq.

Tra le presenze straniere di rilievo vanno ricordate quelle di Otto Schily, Ministro degli Interni tedesco, Enrique Bar¢n Crespo, Presidente del Gruppo parlamentare del PSE, di Martin Schulz, Primo vice Presidente del Gruppo PSE, di Anna Terron i Cusi, della Commissione europea per le libertà e i diritti.

Il seminario si aprirà oggi alle 16.30 con le introduzioni di Enrique Baron Crespo, Pasqualina Napoletano e Livia Turco.
Nella giornata di venerdì, la prima sessione sarà moderata da Bruno Trentin. Si discuterà delle priorità nelle politiche comunitarie, della gestione dei flussi migratori e l'Europa delle responsabilità.

La giornata di sabato si aprirà con la sessione dedicata alle priorità dei Socialisti europei.
Di seguito si discuterà dell'Europa, delle diversità e dell'eguaglianza.
Alle 13.00 le conclusioni di Martin Schulz, Giorgio Napolitano e Anna Terron i Cusi.  

Fonte: La Sicilia

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

21 marzo 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia