Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Palermo, la Chiesa del Carmine di Ballarò si potrà visitare tutti i giorni

La chiesa del "secunnu fistinu" rimarrà sempre aperta grazie all'associazione "Guardie del Tempo"

08 novembre 2021
Palermo, la Chiesa del Carmine di Ballarò si potrà visitare tutti i giorni
  • Hai un'attività che vuoi rendere visibile? Fallo ora gratuitamente - CLICCA QUI

Da oggi, lunedì 8 novembre, la Chiesa del Carmine Maggiore, il chiostro e la cappella della Pietà apriranno tutti i giorni, dalle 10 alle 14 - tranne il mercoledì dalle 11 alle 15 e la domenica dalle 12 alle 16 - grazie all'Associazione Culturale "Guardie del Tempio" che in accordo col Rettore ne curerà la gestione monumentale.

Chiesa del Carmine Maggiore, Ballarò, Palermo

La cappella di Santa Maria della Pietà, già esistente secondo fonti storiche nel 1117, fu donata secondo tradizione dalla Contessa Adelasia ai primi frati provenienti dal Monte Carmelo e qui insediati una volta cacciati dalla Terrasanta, in seguito alle crociate. Di questa prima cappella si conservano i costoloni in stile gotico concludenti in una chiave pensile con Agnus Dei e in archi romanici a tutto sesto. Oggi custodisce all'interno di un reliquiario la Sacra Spina portata da Sant'Angelo posta su di un grande tronetto argenteo. Addossata a questa cappella sorsero due chiese: la prima dedicata all'Annunziata costruita a partire dal 1244 e l'attuale, costruita sopra la prima a partire dal 1627 dall'architetto Mariano Smiriglio.

Simulacro della Madonna del Carmelo

Molto sentita è la festa della Madonna del Carmelo per la quale lo splendido simulacro viene portato in processione l'ultima domenica di luglio. Per la devozione cittadina tale festa è conosciuta come "U secunnu fistinu" poiché ha lo stesso fervore e partecipazione di quello di Santa Rosalia che lo precede di qualche giorno, e della città ne è anche compatrona sin dal 1688. La statua lignea della Madonna venne realizzata nel 1598 e rivestita in argento da Matteo Castronovo nel 1729, i visi della Vergine e del Bambinello furono rifatti nel 1813 da Girolamo Bagnasco.

Cupola della Chiesa del Carmine Maggiore, Palermo

Alla Madonna del Carmelo è anche dedicata l'icona di Tommaso de Vigilia realizzata nel 1492 in cui, nelle predelle laterali sono raffigurati episodi salienti della vita dei primi carmelitani, che partiti dal Monte Carmelo giunsero in Europa. La chiesa conserva anche opere di Domenico e Antonello Gagini ("Madonna dell'Udienza" e "Santa Caterina d'Alessandria"), di Pietro Novelli ("La Vergine appare a S. Andrea Corsini") e due cappelle dedicate a Sant'Elia considerato il profeta di riferimento dei Carmelitani per la difesa della fede nel Dio di Israele sul Monte Carmelo contro i sacerdoti di Baal.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

08 novembre 2021
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE