Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Pareggio per il Palermo di Guidolin. 2-2 con il Piacenza, in una partita giocata bene

Nel posticipo della 25a giornata della serie B, il Palermo si porta a 43 punti

03 febbraio 2004
Piacenza-Palermo 2-2
Piacenza (4-3-3): Orlandoni, Cristante, Mangone, Fattori, Bocchetti, Lucenti, Miceli, Riccio (37' Cacia), D'Anna (30' Tarana), Colombo (18' st Patrascu), Beghetto. (99 Guardalben, 5
Abbate, 25 Miglionico, 20 Edusei). Allenatore: Cagni.
Palermo (4-4-2): Berti, Ferri, Conteh, Nastase, Accardi, A. Filippini, E. Filippini, Di Donato, Mutarelli (25' st Masiello), Toni, Jeda (41' st Gasbarroni). (84 Comi, 79 Soligo, 7 Vasari,
20 Pepe). Allenatore: Guidolin.
Arbitro: Paparesta di Bari.
Reti: nel pt 42' Lucenti; nel st 4' Toni, 36' Nastase, 44' Beghetto.
Note: angoli: 6-1 per il Palermo. Recupero: 1' e 5'. Espulso al 43' st Antonio Filippini per doppia ammonizione (gioco scorretto e proteste). Ammoniti: Mangone, Bocchetti, Patrascu e Miceli per gioco scorretto. Spettatori: 7.500 circa.
__________________________________

Finisce 2-2 tra Piacenza e Palermo nel posticipo della 25.a giornata della serie B. Il Palermo, nella nuovissima gestione Guidolin, gioca un'ottima partita, sfiorando subito in avvio il gol con il brasiliano Jeda che scheggia la traversa con Orlandoni battuto.

I rosanero tengono l'inerzia della partita per tutto il tempo, con una marcatura aggressiva che mette in difficoltà l'undici di Cagni. Ma al 42' su gli sviluppi di un calcio d'angolo, il Piacenza passa in vantaggio. Lucenti, sotto misura, manda la palla sotto l'incrocio del primo palo con Berti che non può nulla. Ma in apertura di ripresa, giunge immediato il pareggio ad opera di Luca Toni, alla sua dodicesima segnatura. I rosanero mantengono il pallino del gioco ed al 36' passano in vantaggio con Nastase, direttamente su punizione dai 25 metri.

Gli ospiti sembrano poter controllare i tentativi offensivi dei piacentini, ma al 43' Antonio Filippini dice una parola di troppo a Paparesta che lo espelle. Un minuto più tardi Beghetto trova il gol del 2- 2 e per il Palermo con l'uomo in meno ci sono cinque lunghi minuti di recupero.
Con questo pareggio il Palermo si porta a quota 43 punti, due in meno della Ternana e tre rispetto alla capolista Atalanta.
Il Piacenza, invece, raggiunge il Messina a quota 41, condividendo la quarta piazza.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

03 febbraio 2004
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE