Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Per il nuovo inquilino della Casa Bianca

Qualche curiosità su quanto aspetta (e spetta) Barack Obama, il nuovo presidente Usa

05 novembre 2008

Gli Stati Uniti d'America hanno scelto il proprio 44esimo presidente: Barack Obama. L'ex senatore democratico dell'Illinois si insedierà alla Casa Bianca il prossimo 20 Gennaio 2009, solo allora George W. Bush, inquilino della White House per ben otto anni, toglierà il... "disturbo" e lascerà la poltrona al nuovo presidente.
Di seguito andiamo a descrive brevemente dove Obama e famiglia andranno ad abitare e quanto l'America pagherà il suo nuovo "condottiero".

Tutti i 'segreti' della Casa Bianca - Passaggi segreti, fantasmi e un giardino con le magnolie piantate dal presidente Andrew Jackson tra il 1829 e il 1837 in memoria della moglie morta prima del suo giuramento. E' la Casa Bianca, l'edificio in stile palladiano costruito nel 1792 e residenza di tutti i presidenti americani a partire da John Adams, per finire a Barck Obama. Ecco alcuni numeri della costruzione: il corpo principale è lungo 52 metri e largo 25, sorge su un terreno di 7,30 ettari e ha 132 stanze, 35 bagni, 43 uffici, 28 caminetti, 11 camere da letto, 6 piani, 3 ascensori, 8 scalinate, 37 ripostigli, 3 cucine, 147 finestre, 412 porte, 20 lavandini e 16 frigoriferi.
Nell'ala occidentale della residenza si racconta che molti inquilini nonché alcuni ospiti abbiano incontrato fantasmi. Di chi? C'è chi ha visto lo spettro del presidente Harrison concionare nel solaio. Ma anche lo spirito del presidente Lincoln è stato visto aggirarsi nei pressi della sua camera da letto, che non è quella che porta il suo nome. O quello delle first ladies Abigail Adams - che vaga per i corridoi facendo mosse da lavandaia - e Dolly Madison. Quest'ultima però si aggirerebbe placida nel Giardino delle Rose. Nel seminterrato invece molti giurano di avere visto, prima di eventi catastrofici come delitti o crolli di borsa, il fantasma di un gatto nero. Anche lo spettro del presidente Jackson non sembra avere abbandonato le stanze da letto della famiglia presidenziale.

Nessuno però ha mai visto fantasmi aggirarsi lungo i due passaggi segreti della residenza. Al primo si accede attraverso una porta nascosta nel corridoio del piano terra, tra i busti di Wiston Churchill e Dwight D. Eisenhower. Di lì, si attraversa il magazzino e si esce a pochi passi dal fioraio. Seguendo il corridoio fino a fare una curva a L, si gira a destra in una specie di seminterrato e si arriva a una porta d'acciaio nota come 'ingresso di Marylin'. Apertala, si accede a un tunnel che passa sotto l'ala orientale della Casa Bianca e sbuca nell'adiacente Edificio del Tesoro.
L'altro passaggio segreto è al secondo piano. Attraverso una porta nascosta nella parete all'esterno della Camera da letto della Regina, si accede a una scala che porta al terrazzo del terzo piano. Entrambi i passaggi segreti, come ovvio, non sono più tali.
Infine i giardini, dove molti degli inquilini della Casa Bianca hanno piantato alberi. A cominciare da Andrew Jackson, che tra il 1829 e il 1837 ha piantato delle magnolie in memoria della moglie, morta prima del suo giuramento, che costituiscono le piante più antiche del parco. Nel 1913 è stato creato il Giardino delle Rose, riservato alle cerimonie, mentre Lady Bird Jackson volle, a pochi passi dal porticato principale, il Giardino dei Bambini.

Il compenso dell'inquilino della Casa Bianca - E' di 400mila dollari all'anno il compenso forfettario previsto per chi diventa inquilino della Casa Bianca. A questa cifra, corrisposta mensilmente per il servizio prestato durante il mandato, si aggiungono 50mila dollari di rimborso per le spese a cui il presidente dovrà far fronte nello svolgimento dei suoi doveri ufficiali.
Il Congresso ha la facoltà di decidere un aumento del compenso per il presidente successivo a quello in carica. Ma mancando un'approvazione in tal senso, il neopresidente prenderà la stessa 'paga' del suo predecessore George W. Bush.
Barack Obama starà alla Casa Bianca per un mandato di 4 anni, salvo rielezione. Altrimenti, il giorno stesso in cui terminerà il suo mandato il presidente andrà in pensione. Pensione di cui non potrà beneficiare solo nel caso in cui venisse sollevato per impeachment. A richiesta dell'ex presidente, il servizio di sicurezza fornirà protezione a lui e alla ex first lady per i 10 anni successivi alla fine del mandato.

Una volta in carica, il nuovo inquilino della Casa Bianca dovrà ricordare di osservare un abbigliamento che si addica alla sua carica sempre, anche nel tempo libero. Siamo abituati ad immagini del presidente Usa in giacca da aviatore con stemma presidenziale e cappellino con visiera, allo stesso modo, potrà indossare jeans e stivali da cowboy, tenuta da golf o da tennis, polo, pantaloni della tuta, scarpe da ginnastica.
Nei momenti di relax il presidente non dovrà 'pescare' dal guardaroba né sandali né parei né completi e scarpe eleganti e tantomeno calzini neri. Via libera ai calzoncini, ma a condizione che siano indossati per svolgere attività fisica.
Il nuovo presidente degli Stati Uniti prenderà possesso dello Studio Ovale. Ma prima di sedersi sulla poltrona presidenziale sarà chiamato a realizzare il disegno per il tappeto dello Studio Ovale, con l'aiuto dell'abile staff della Casa Bianca. Secondo una tradizione, non codificata, il nuovo presidente sceglie infatti una versione personalizzata dello stemma presidenziale e il tappeto sarà collocato nello studio per la durata del mandato.
Il nuovo eletto dovrà infine ricordare, dal momento in cui entrerà in carica, di portare sempre con se' una penna Parker. La tradizione infatti vuole che il presidente degli Stati Uniti usi sempre penne di questo tipo per firmare trattati e decreti. Il neo presidente potrà usarne anche più di una per sottoscrivere parti diverse dello stesso atto.

[Informazioni tratte da Adnkronos/Ing]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

05 novembre 2008
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE