Presentata a Catania la Guida con gli itinerari turistici alternativi per disabili

L'iniziativa è un'occasione per evidenziare le barriere architettoniche presenti e per eliminarle definitivamente

03 dicembre 2003
Abbattere le barriere architettoniche per costruire una città a misura di disabili. Questo l'obiettivo cui punta l'Onlus "Cittadinanzattiva" di Catania che, con il patrocinio del Comune di Catania e dell'Azienda Provinciale per il Turismo di Catania, ha deciso di rendere veramente accessibile a tutti il grande patrimonio storico e culturale della città.

L'iniziativa è un modo civile e moderno di coniugare diritti e sviluppo economico. Sono già stati individuati tre itinerari che sono stati presentati, qualche giorno fa, in una brochure nella sede dell'Azienda Provinciale per il Turismo di Catania.
I tour consigliati da Cittadinanzattiva e sintetizzati nella  pratica brochure, realizzata con l’intervento finanziario dell’Apt, propongono tre itinerari articolati lungo tutto il centro storico pensati proprio per i disabili e comunque per tutte quelle persone con difficoltà di movimento.

Il primo tour prende le mosse da Pizza S. Nicolo e si snoda per tutta la  Catania Antica. Il secondo ripercorre tutta la Città Barocca e parte da piazza Duomo. Il terzo, quello artistico-culturale comprende mete come l’Orto Botanico, il Museo Civico e il Museo Diocesano.

"Abbiamo risposto prontamente all’iniziativa lodevole lanciata da Cittadinanzattiva- afferma il presidente dell’Apt Raffaele Lombardo - contribuendo a realizzare una brochure che pensiamo sarà utile a far visitare veramente a tutti la nostra città consigliando dei percorsi i cui itinerari, oltre ad essere fruibili dai disabili, possono essere godibili da anziani, con problemi motori, i quali, finalmente, avranno da oggi un indicazione sul come visitare, senza alcun ostacolo architettonico, le bellezze artistiche e culturali della nostra città ".

L'iniziativa, unica nel suo genere, rientra nell’ambito del programma promosso in occasione dell’anno europeo delle persone con disabilità che si concluderà il 31 dicembre. L'iniziativa oltre a denunciare alla pubblica opinione le barriere architettoniche esistenti intende collaborare fattivamente perché queste vengano eliminate definitivamente.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

03 dicembre 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia