Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Proprio una guerra "del cappero"

Salina: i primi cittadini di Malfa, Leni e Santa Marina si contendono il marchio Dop con Lipari

26 luglio 2017
Proprio una guerra ''del cappero''

I tre sindaci di Salina hanno inviato un ricorso al ministero delle Politiche agricole e all'assessorato regionale all'Agricoltura sul "cappero Dop".
Clara Rametta, Riccardo Gullo e Domenico Arabia, primi cittadini di Malfa, Leni e Santa Marina Salina, dicono che "se Dop (denominazione origine protetta) deve essere, deve denominarsi cappero di Salina, esattamente come è conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo, e non genericamente cappero delle Eolie".
Destinatario della dichiarazione di guerra è il Comune di Lipari che a maggio ha avviato l'iter per il disciplinare che dovrebbe portare alla DOP e che ha indicato la denominazione "Cappero delle Eolie".
Da 2 anni è in corso l'iter per ottenere l'Igp (indicazione geografica protetta) e da 15 anni il cappero prodotto nell'isola di Salina è presidio Slow food.
"I capperi provenienti da altri Paesi - hanno puntualizzato i sindaci - non devono essere spacciati per quelli di Salina, ma denominarli 'Capperi delle Eolie' sarebbe un falso storico e cancellerebbe la provenienza originaria. I capperi sono un prodotto legato all'isola sin dall'800 e nel secolo scorso Salina era meta di quanti, dopo averli acquistati, li rivendevano nei loro esercizi commerciali. Le produzioni delle altre isole Eolie, sono più recenti e di piccole quantità". [Fonte: Lasiciliaweb.it]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

26 luglio 2017

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE