Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Quando Castelli rifiutò una trattativa con la mafia

L'ex Guardasigilli leghista: "Alcuni boss di prima grandezza tentarono un trattativa con lo Stato tra il 2003 e il 2004"

08 aprile 2011

Quando si trovava al vertice del ministero di Grazia e Giustizia, Roberto Castelli rifiutò una sorta di trattativa con esponenti mafiosi che promettevano una pubblica dichiarazione di dissociazione in cambio di alcune contropartite.
"Negli anni in cui fui ministro della Giustizia vi furono boss di prima grandezza che offrirono allo Stato la possibilità di dissociarsi dalla mafia, di arrendersi allo Stato, a patto che avessero avuto una contropartita. Ma io, e non solo io, ritenni che con la mafia non si dovesse trattare in alcuna maniera". Queste le parole di Castelli nel corso di una conferenza stampa al Senato con il presidente dei senatori Pdl Maurizio Gasparri, convocata per denunciare l'atteggiamento "disponibile" del centrosinistra rispetto alla revoca del 41 bis tra il '92-'93.
L'attuale vice ministro alle Infrastrutture, che è stato Guardasigilli dal 2001 al 2006 ha quindi precisato che i tentativi dei boss si sono verificati tra il 2003 e il 2004. Alla domanda se altri colleghi di governo, lo stesso presidente del Consiglio Silvio Berlusconi o altre autorità fossero state da lui informate dell'accaduto, Castelli ha negato, precisando però di non aver agito in completa solitudine. "Io in quegli anni ho preso importanti decisioni assolutamente da solo. Anche questa fu una decisione che presi io, in piena coscienza - ha risposto ai giornalisti - ma non in assoluta solitudine: fu presa infatti in accordo con importantissimi magistrati dell'epoca, a conferma del fatto - ha concluso con una battuta - che io con la magistratura, al contrario di quanto si dica, ho collaborato eccome".

[Informazioni tratte da Adnkronos/Ing, Ansa]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

08 aprile 2011
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia