Quest’anno in Sicilia sono arrivati oltre 1mln di crocieristi

E il prossimo 6 ottobre al Grand Hotel Villa Igiea di Palermo si terrà la VII edizione dell’Italian Cruise Day

14 settembre 2017
Quest’anno in Sicilia sono arrivati oltre 1mln di crocieristi

La Sicilia mantiene la sua posizione di punta nel panorama crocieristico e a fine 2017 si conferma al quinto posto nella classifica regionale del traffico crocieristico con poco più di un milione di passeggeri movimentati nei suoi 11 porti. Inoltre, è quarta per numero di toccate nave (606 a -25,6%).
Le previsioni sono contenute nell’Italian Cruise Watch, il rapporto di ricerca curato da Risposte Turismo che organizza a Palermo il prossimo 6 ottobre la settima edizione dell’Italian Cruise Day al Grand Hotel Villa Igiea.

"I dati di quest’anno - ha detto in conferenza stampa Francesco di Cesare, presidente di Risposte Turismo - evidenziano a livello nazionale una contrazione del 7,8% di passeggeri (10,2 milioni di crocieristi) e dell’11,3% di toccate nave (4.400) dopo due anni particolarmente positivi. Anche la Sicilia è coinvolta da questo calo, allineandosi ai risultati degli altri porti principali. Un calo spiegabile anche per l’accresciuta competizione internazionale, con la crescita dirompente dell’Asia, e per una serie di fattori congiunturali che hanno investito l’Europa, e quindi il Mediterraneo, che oggi soffre le ricadute degli attentati terroristici". Palermo si mantiene nella top ten dei principali porti italiani, "all’ottavo posto (450 mila passeggeri a -11,8%), mentre Messina è fuori di poco collocandosi all’undicesimo posto e facendo registrare un calo di toccate nave ma con una crescita di passeggeri dovuto allo sbarco di navi più grandi (392 mila passeggeri, +6,7%)".
Per quanto riguarda le toccate nave, la Sicilia è quarta con 606 approdi (-25,6%) alle spalle del Lazio (766, -12%), Liguria (764, -3%) e Campania (634, -21%).

"Gli 11 porti che può vantare la Sicilia - ha sottolineato Pasqualino Monti, presidente dell’Autorità di sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale - rappresentano un elemento di ricchezza e non di dispersione per il nostro comparto e ospitare a Palermo un evento come l’Italian Cruise Day è un onore per avviare simbolicamente il mio lavoro a Palermo".
"Come porto - ha aggiunto Renato Coroneo, segretario generale dell’Autorità di sistema portuale - crediamo molto nel comparto delle crociere e da vent’anni Palermo può considerarsi un polo crocieristico importante. Bastano alcuni dati a dimostrarlo: siamo passati dai 60 mila crocieristi di 20 anni fa ai 500 mila di oggi". [Fonte: Travelnostop Sicilia]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

14 settembre 2017

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia