Questa notte torna l'ora solare. Alle tre le lancette dovranno essere spostate un'ora indietro

Il 26 marzo si farà il processo inverso

29 ottobre 2005

Puntuale come ogni anno, nella notte tra sabato 29 e domenica 30 ottobre, torna l'ora solare, che, oltre a farci dormire un'ora in più (alle tre di questa notte le lancette dovranno essere spostate un'ora indietro), ci farà accendere la luce un'ora prima incrementando la richiesta di energia necessaria per produrla.
Il ''conto energetico'' che ogni anno l'inverno presenta a famiglie, aziende e istituzioni è quest'anno ancora più oneroso a causa del caro petrolio.
Ma qualcosa si può fare per soddisfare in un modo differente il nostro accresciuto bisogno di luce, con bollette più leggere e una maggiore sostenibilità per l'ambiente. Basta sostituire le tradizionali lampadine ad incandescenza con le ''ecolampadine risparmiose'', quelle fluorescenti compatte di classe A: fanno la stessa luce, consumano circa 5 volte in meno, con un risparmio in bolletta per i costi dell'illuminazione che arriva fino all'80%, hanno una durata anche 10 volte maggiore che significa un risparmio complessivo di combustibili e di inquinamento atmosferico.

A promuovere con forza il risparmio energetico è anche quest'anno Legambiente che punta a coinvolgere tutta l'Italia, sia con l'aiuto dei produttori e degli esercizi commerciali, sia attraverso le Regioni, che puntualizzano da Legambeinte ''hanno il dovere costituzionale di concorrere alla politiche energetiche''.

Micro storia dell'ora legale
Proposta pubblicamente da Beniamino Franklin nel 1784, l'ora legale fu applicata in Italia nel 1916, dal 3 giugno al 30 settembre. Negli anni successivi, fino al 1920, l'inizio fu anticipato a marzo. Per vent'anni, poi, di ora legale non si parlò più. Tornò in auge nel 1940, in pieno periodo bellico, e proseguì durante la ''ricostruzione'' fino al 1948, per essere definitivamente reintrodotta nel 1966. Dal 1996, l'ora legale - che solitamente è anticipata di un'ora rispetto a quella solare - rimane in vigore dall'ultima domenica di marzo all'ultima di ottobre. In Italia il periodo di permanenza dell'ora legale per il 2006, sarà dal 26 marzo al 29 ottobre.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

29 ottobre 2005

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia