Risarcimento dei danni causati dalla siccità e dalle gelate in Sicilia

Via libera del ministero delle Politiche agricole e forestali

27 marzo 2003
Via libera del ministero delle Politiche agricole e forestali per il risarcimento dei danni in agricoltura causati dalla siccità in Sicilia. Sulle Gazzette ufficiali n. 61 e 62 del 14 e 15 marzo 2003 sono stati infatti pubblicati i decreti del ministro Alemanno che ha accolto la delimitazione dei territori danneggiati, già approvata dalla giunta regionale su proposta dell'assessore all'Agricoltura, Giuseppe Castiglione. Sono quattro le province coinvolte: Catania, Caltanissetta, Enna, Palermo.

"Con l'approvazione della declaratoria - dice Castiglione - gli agricoltori adesso potranno presentare la domanda per ottenere il mutuo decennale a tasso agevolato, così come previsto dal decreto Omnibus".

Per Catania, il periodo interessato è quello che va dal 26 giugno al 15 ottobre 2002 ed i comuni interessati sono: Aci Bonaccorsi, Aci Castello, Acicatena, Aci Sant'Antonio, Acireale, Adrano, Belpasso, Biancavilla, Bronte, Calatabiano, Caltagirone, Castel di Iudica, Castiglione di Sicilia, Catania, Fiumefreddo di Sicilia, Giarre, Grammichele, Gravina di Catania, Licodia Eubea, Mascali, Mascalucia, Mazzarrone, Militello in Val di Catania, Mineo, Mirabella Imbaccari, Misterbianco, Motta Sant'Anastasia, Palagonia, Paternò, Piedimonte Etneo, Ramacca, Randazzo, Riposto, San Giovanni la Punta, San Gregorio di Catania, San Pietro Clarenza, Sant'Agata li Battiati, San Michele di Ganzeria, Santa Maria di Licodia, Santa Venerina, Scordia, Trecastagni, Tremestieri Etneo, Valverde, Viagrande, Vizzini, Zafferana Etnea.

A Caltanissetta il periodo va dall' 1 luglio al 31 ottobre 2002 e riguarda i comuni di: Acquaviva Platani, Bompensiere, Butera, Caltanissetta, Campofranco, Delia, Gela, Marianopoli, Mazzarino, Milena, Montedoro, Mussomeli, Niscemi, Resuttano, Riesi, San Cataldo, Santa Caterina Villarmosa, Serradifalco, Sommatino, Sutera, Vallelunga Pratameno, Villalba.

Per Enna è interessata tutta la provincia e il periodo va dall' 1 maggio al 30 settembre 2002.

A Palermo, nel periodo 1 settembre 2001 - 30 ottobre 2002, i comuni coinvolti sono: Altavilla Milicia, Bagheria, Balestrate, Bisacquino, Borgetto, Campofelice di Roccella, Campofiorito, Camporeale, Carini, Casteldaccia, Castellana Sicula, Castronuovo di Sicilia, Cerda, Chiusa Sclafani, Cinisi, Collesano, Contessa Entellina, Corleone, Ficarazzi, Giardinello, Giuliana, Lascari, Misilmeri, Monreale, Montelepre, Palazzo Adriano, Partinico, Petraia Sottana, Piana degli Albanesi, Roccamena, San Cipirello, San Giuseppe Iato, Santa Flavia, Sciara, Trappeto, Termini Imerese, Terrasini, Torretta, Trabia.

Il ministero ha dato il via libera anche per le gelate di Catania, dall'1 dicembre 2001 al 31 gennaio 2002 e Siracusa, dall'1 dicembre 2001 all'1 febbraio 2002.

Per la provincia etnea i comuni coinvolti sono: Aci Bonaccorsi, Aci Castello, Aci Catena, Aci Sant'Antonio, Acireale, Adrano, Belpasso, Biancavilla, Bronte, Calatabiano, Caltagirone, Castel di Iudica, Castiglione di Sicilia, Catania, Giarre, Grammichele, Gravina di Catania, Licodia Eubea, Mascali, Mascalucia, Mazzarrone, Militello in Val di Catania, Mineo, Misterbianco, Motta Sant'Anastasia, Palagonia, Paternò, Piedimonte Etneo, Ramacca, Randazzo, Riposto, San Giovanni La Punta, San Gregorio di Catania, Sant'Agata Li Battiati, Santa Maria di Licodia, Santa Venerina, Scordia, Trecastagni, Tremestieri Etneo, Valverde, Viagrande, Vizzini, Zafferana Etnea.

Per la zona aretusea, il decreto coinvolge i comuni di: Augusta, Avola, Buccheri, Carlentini, Floridia, Francofonte, Lentini, Melilli, Noto, Priolo Gargallo, Siracusa, Solarino, Sortino.  

Fonte: La Sicilia

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

27 marzo 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia