Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Rivoluzione nelle Soprintendenze dei Beni culturali in Sicilia

Dal 1° agosto richiedere autorizzazioni alle Soprintendenze sarà più semplice e veloce

29 luglio 2021
Rivoluzione nelle Soprintendenze dei Beni culturali in Sicilia
  • Hai un'attività che vuoi rendere visibile? Fallo ora gratuitamente - CLICCA QUI

Dal 1° agosto 2021 richiedere autorizzazioni alle Soprintendenze dei Beni culturali della Sicilia sarà più semplice e veloce.

Dopo la fase sperimentale avviata dalla Soprintendenza dei Beni Culturali e Ambientali di Siracusa - che ha fatto da apripista - e di quella di Catania dal marzo di quest'anno, anche a Palermo e a Messina parte il "Portale Paesaggistica Sicilia" che sarà presto operativo in tutte e nove le province dell'Isola.

Piazza Stesicoro, Catania

La Piattaforma per le autorizzazioni paesaggistiche, gemella e complementare della Piattaforma per l'autorizzazione delle strutture in zona sismica già in uso presso gli Uffici del Genio Civile dell'Isola, è oggi una rivoluzionaria realtà anche per l'Amministrazione regionale dei Beni culturali.

Si tratta di un importante passo avanti nello snellimento delle procedure amministrative e burocratiche che consentirà di accorciare significativamente i tempi per il rilascio delle autorizzazioni. A Catania, ad esempio, su un totale di 1145 pratiche presentate nel mese di giugno, grazie al nuovo sistema 452 (più del 30 per cento) sono già state evase, mentre 557 sono in corso di istruttoria e usciranno entro la prima decade di agosto. Inoltre, in alcuni casi, vi sono state istanze che, per la semplicità della richiesta e la regolarità documentale, sono state evase nel tempo record di 24 ore.

Ortigia, Siracusa

La "rivoluzione paesaggistica" si è realizzata attraverso la normalizzazione dei diversi processi e la sistematizzazione e digitalizzazione delle procedure connesse alle richieste di autorizzazione e nulla osta rilasciati dalle Soprintendenze della Sicilia ai sensi del Codice dei Beni Culturali.

Il vantaggio determinato dall'uso del nuovo Portale è sotto gli occhi di tutti: maggiore certezza dei tempi e delle procedure, ridotte interlocuzioni tra professionisti e personale delle Soprintendenze, maggiore trasparenza e tracciabilità di tutte le fasi della procedura, dal momento dell'incameramento della richiesta a quello dell'evasione.

Centro storico di Trapani

Entro brevissimo tempo, quindi, in tutta la Sicilia le richieste di autorizzazioni previste dal Codice dei Beni culturali e del paesaggio potranno essere presentate esclusivamente attraverso il Portale paesaggistica.sicilia.it, mentre l'uso del formato cartaceo e della pec resterà limitato all'integrazione delle pratiche già presentate in precedenza.

Per potere accedere al Portale sarà necessario avere un lettore per smartcard e una Carta Nazionale dei Servizi (CNS) in attesa dell'attivazione dello SPID, non appena saranno operative tutte le Soprintendenze. Eventuali dubbi potranno essere chiariti nella sezione Info&contatti che si trova all'interno del portale.

Castello di Lombardia, Enna

Intanto, in attesa che tutti gli Enti locali dotati di Sportello Unico per l'Edilizia si colleghino al Portale, rimane ai professionisti - una volta ricevuta l'autorizzazione dalla Soprintendenza - l'onere di presentarla allo Sportello Unico per l'Edilizia (SUE) del comune interessato.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

29 luglio 2021
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE