Sciopero generale

per l'articolo 18 e contro le misure del governo su previdenza, sanità, scuola, fisco

04 luglio 2002
La Cgil siciliana ha indetto per oggi uno sciopero generale regionale di quattro ore contro le modifiche all'articolo 18 dello statuto dei lavoratori e le misure del governo su previdenza, sanità, scuola, fisco. Manifestazioni si terranno in tutta la regione.

A Palermo il concentramento è davanti il teatro Massimo, alle 9, con il comizio di Betty Leone, della segreteria nazionale Cgil.

A Catania la Cgil ha organizzato un corteo e un presidio davanti la prefettura. A piazza Manganelli alle 11 parlerà il segretario confederale nazionale Giuseppe Casadio.

Tre manifestazioni si terranno nell'area industriale di Siracusa.
Protesta anche al centro direzionale Asi di Ragusa - dove terrà un comizio Giovanna Cento, della
segreteria regionale Cgil - e a Caltagirone.

A Caltanissetta, in piazza Garibaldi, la Cgil ha allestito un gazebo. Assemblee si terranno inoltre nei principali posti di lavoro, dalla Telecom, all'Enel alla zona industriale di S.Cataldo.

A Messina il sindacato ha organizzato sit in davanti all'associazione industriali e alla centrale Enel.

Manifestazioni e comizi si terranno inoltre a Milazzo e in molti comuni dei Nebrodi.

A Trapani sono in programma 100 presidi davanti i posti di lavoro: dalla scuola, alla prefettura alle aziende.

Assemblee si terranno anche ad Enna e Agrigento.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

04 luglio 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia